Triste addio a Ducati, l'amarezza di Dovizioso

Il centauro forlivese a una gara dalla fine della sua esperienza in Ducati: "Non è bello chiudere così".

16 Novembre 2020

"Non è bello concludere in questo modo la mia avventura con la Ducati, ma alla fine di questa stagione, anche se la mia velocità non è stata quasi mai buona, almeno siamo ancora in lotta per il secondo posto", così parla Andrea Dovizioso a una settimana dalla fine della sua esperienza con la Ducati e (almeno per ora) con la MotoGp.

"È difficile dire di chi sia la responsabilità per una stagione vissuta così, anche perché probabilmente non conosco nemmeno tanti dettagli. Posso avere un’idea", sono le parole riportate da Corsedimoto.

Il team manager Davide Tardozzi ha ammesso le difficoltà incontrate in questa stagione: "Non pensavamo che Andrea avesse le difficoltà mostrate con questa nuova gomma posteriore, pensavamo ad altri risultati. Gli auguro il meglio. La decisione di stare fermo è maturata, secondo me, lentamente e credo stia facendo bene".

©Getty Images

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Getty ImagesTokyo 2020, ko per le ragazze del volley
Tokyo 2020, ko per le ragazze del volley
©Getty ImagesTokyo 2020, Sacchetti coccola i Meo Boys
Tokyo 2020, Sacchetti coccola i Meo Boys
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 31 luglio
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 31 luglio
©Getty ImagesTokyo 2020, Irene Vecchi desolata:
Tokyo 2020, Irene Vecchi desolata: "Sembra un po' una maledizione".
©Getty ImagesTokyo 2020, calcio maschile: ecco le quattro semifinaliste
Tokyo 2020, calcio maschile: ecco le quattro semifinaliste
©Getty ImagesTokyo 2020, Pizzolato onora i nonni scomparsi
Tokyo 2020, Pizzolato onora i nonni scomparsi
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle