Pernat: Valentino Rossi, Yamaha impossibile da sistemare

Il manager ligure analizza la situazione del Dottore.

Il manager della MotoGp Carlo Pernat in un'intervista a Sportmediaset è tornato sulla situazione di Valentino Rossi dopo il weekend da dimenticare al Mugello. "Vale non si deve ancora ritirare. E' allenatissimo, dimostra 25 anni e non 40. Il fatto è che la Yamaha è una moto quasi impossibile da mettere a posto. Per me non è sul viale del tramonto, ma il suo è un problema di moto. E poi anche il morale cala se la moto non va. Certo è che quando si ritirerà, sarà un duro colpo per tutto il nostro mondo". 

Pernat, che ha pubblicato da pochi giorni il suo libro intitolato "Belìn, che paddock. Storie di corse, piloti e altre pazzie della mia vita", si è poi soffermato sul possibile erede del Dottore: "A parte i nostri big di adesso, Bagnaia può fare molto bene, forse anche meglio di Morbidelli. Tra i giovani, invece, io scommetterei su Bastianini e soprattutto su Arbolino, uno che è un misto tra la tecnica di Iannone e la testa di Dovizioso. Di sicuro noi in prospettiva siamo messi meglio degli spagnoli". 

Petrucci insidia Dovizioso: "Adesso è al top e la vittoria del Mugello per lui sarà un bivio. Deve decidere se diventare un pilota vero e non accontentarsi di aiutare Dovizioso nella battaglia con Marquez. Deve stargli davanti ancora per diventare un vincente, magari anche per provare a giocarsi il titolo. Altrimenti se decidesse di aiutarlo ancora, resterebbe per sempre un comprimario".

valentino rossi

ARTICOLI CORRELATI:

Dovizioso: il crac è già un ricordo
Dovizioso: il crac è già un ricordo
Valentino Rossi, parole di ammirazione di Aspar
Valentino Rossi, parole di ammirazione di Aspar
Dovizioso, c'è il via libera dal chirurgo
Dovizioso, c'è il via libera dal chirurgo
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa