La longevità di Valentino Rossi esalta Jack Miller

"Due o tre anni sono tanti nelle MotoGp. A meno che tu non sia il Dottore" ammette l'australiano.

Jack Miller, in una lunga intervista concessa a ‘Motorsport’, ha fatto anche un interessante ragionamento su quanto, ormai, sia complicato passare da una moto all’altra. "In questo momento storico della MotoGp è difficile cambiare casa costruttrice e quindi moto. E’ differente da prima - ha raccontato -. Credo servano due o tre anni e quando arrivi ad averne 30 sono tantissimi a meno che tu non sia Valentino Rossi. E’ complesso perché devi capire come si comportano gli pneumatici in ciascuna moto, quali siano i suoi punti di forza ed è un’analisi che non riesci a svolgere nel corso dei test invernali. Hai bisogno di corse".

"Il mio obiettivo principale è entrare in Ducati (intendendo il team ufficiale, ndr): se non ce la farò ci saranno altre opportunità" ha aggiunto l’australiano, che anche il prossimo anno sarà al via del campionato del mondo con una moto di Borgo Panigale ma del team satellite. E che, secondo quanto riferito da Carlo Pernat in una recente intervista ai quotidiani locali del Gruppo Gedi, nel 2021 potrebbe fare coppia con Maverick Viñales.

rossi, miller

ARTICOLI CORRELATI:

Viñales su Valentino Rossi:
Viñales su Valentino Rossi: "Spero che continui"
MotoGp, Marquez:
MotoGp, Marquez: "Sarà un campionato diverso"
Jorge Lorenzo paragona Valentino Rossi a Michael Jordan
Jorge Lorenzo paragona Valentino Rossi a Michael Jordan
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag