Napoli padrone, Liverpool steso al San Paolo

Prestigioso 2-0 per la squadra di Ancelotti al debutto stagionale in Champions contro i campioni d'Europa.

Secondo 2-0 in tre giorni per il Napoli, che alza però il livello degli avversari e lancia un chiaro segnale alle concorrenti in Italia e in Europa. Dopo la Sampdoria al San Paolo ad arrendersi è il Liverpool, campione d’Europa in carica e sconfitto nella prima partita del gruppo E di Champions League dopo aver vinto le prime cinque partite di Premier League.

Un successo d’oro per la squadra di Ancelotti, che mette già in discesa il girone nel quale sono inserite anche Salisburgo e Genk: austriaci vittoriosi in casa 6-2. Gara divertente al San Paolo, ma con poche occasioni nel primo tempo. Il Napoli parte bene, ma crea poco, il Liverpool cresce alla distanza e va vicino alla rete con Manè e con Firmino nel finale. In avvio di ripresa Adrian, sostituto di Alisson, si supera su Mertens, poi la stanchezza sembra avere la meglio su ambo i fronti, fino al finale a sorpresa, favorito dai cambi di Ancelotti che indovina le mosse con Zielinski e Llorente e dall’errore di Manè davanti a Meret.

L’arbitro punisce con il rigore il dubbio contatto tra Callejon e Robertson al 37': Mertens trasforma, poi al 92’ Van Dijk sbaglia tutto e serve a Llorente il pallone del 2-0.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Champions, Maurizio Sarri risponde a Jurgen Klopp
Champions, Maurizio Sarri risponde a Jurgen Klopp
Klopp non ha dubbi:
Klopp non ha dubbi: "Champions? Juve favorita"
Stangata al Manchester City: niente coppe europee per due stagioni
Stangata al Manchester City: niente coppe europee per due stagioni
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium