Shaqiri, che bordata a Mancini

14 Aprile 2016

L'esperienza di Xherdan Shaqiri con la maglia dell'Inter è stata tutt'altro che fortunata. Lo svizzero, arrivato nel mercato di gennaio 2015, sembrava poter essere il giocatore ideale per rilanciare il progetto interista: giovane, talentuoso e con grandi margini di miglioramento ma il suo rapporto con Roberto Mancini non è mai realmente decollato. 

In una lunga intervista alla Tageswoche, l'attaccante dello Stoke City ha spiegato il motivo della sua breve parentesi italiana: "L’Inter è stata una buona esperienza, anche per conoscere il calcio italiano e la vita in Italia – ha spiegato il classe 1991 -. Ma c’erano spesso difficoltà perché l’allenatore cambiava costantemente la formazione. Una volta così, un’altra volta in un altro modo. Alla fine sono giunto alla conclusione che non volevo più rimanere". 
 
"Sono contento che si sia trattato solo di sei mesi. Allo Stoke c'è meno attenzione mediatica e non finisci tutti i giorni sui giornali. Posso andare all’allenamento in tranquillità e questa è una cosa che mi piace molto", ha poi aggiunto lo svizzero. 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Milan: Donnarumma in bilico, contatti per il sostituto
Milan: Donnarumma in bilico, contatti per il sostituto
©Mauro Icardi: due condizioni per il suo approdo al Milan
Mauro Icardi: due condizioni per il suo approdo al Milan
©La Juve batte due colpi: riscattato McKennie, riecco Dybala
La Juve batte due colpi: riscattato McKennie, riecco Dybala
 
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle