Parma, scoppia il caso esuberi

Tanti innesti per i crociati, ma poche cessioni: l'organico supera le trenta unità.

Quindici arrivi, poche cessioni. E… un giallo. Il mercato del Parma, ravvivatosi negli ultimi giorni, quelli successivi alla sentenza di assoluzione nel processo per il presunto illecito della partita contro lo Spezia, ha stravolto come previsto la rosa di D’Aversa, ma non è riuscito a snellire l’organico che, alla vigilia del debutto in campionato, si presenta formato da ben 34 giocatori. Un’enormità pensando che i tesserabili sono appena 21, cui aggiungere gli elementi formati nel vivaio. Se insomma il ds Faggiano non riuscirà a cedere gli esuberi entro il 31 agosto il numero dei fuori rosa sarà considerevole, ma non sarà facile considerando che è aperto solo il mercato di Serie C, dove molti dei giocatori della rosa crociata non potranno essere piazzati per problemi d’ingaggio.

A ore intanto si deciderà il “destino” di Alessio Da Cruz: l’attaccante olandese, acquistato a gennaio dal Novara, è stato ceduto allo Spezia proprio sul gong del mercato. Il club ligure, che in attacco aveva già acquistato Galabinov, è convinto di aver depositato il contratto in tempo utile, ma la Lega si è riservata qualche ora per decidere. Il Parma spera di non ritrovarsi il 35° giocatore in rosa…

tifosi parma

ARTICOLI CORRELATI:

Mercato Juventus: cambia l'obiettivo a centrocampo
Mercato Juventus: cambia l'obiettivo a centrocampo
Il Lione rimette nel mirino Matuidi
Il Lione rimette nel mirino Matuidi
Rugani mette la Fiorentina davanti a tutti
Rugani mette la Fiorentina davanti a tutti
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag