Ventura si presenta e annuncia cambiamenti

19 Luglio 2016

Dopo la fine degli Europei ha inizio ufficialmente l’era Ventura in Nazionale.

L’ex allenatore del Torino si è presentato alla stampa e dopo i ringraziamenti di rito ha annunciato i primi cambiamenti tecnici: “Ringrazio Tavecchio, Uva e Antonio Conte che mi ha lasciato una squadra con delle conoscenze. Una squadra con la cultura del lavoro - le parole di Ventura -. Partirò dai 23 degli Europei ma poi andrò avanti. Berardi, Bonaventura, Donnarumma, Perin, sono tutti giocatori importanti ad esempio. I giovani hanno l'obbligo di crescere, la Nazionale ha l'obbligo di vincere".

E proprio i giovani saranno il fiore all’occhiello del nuovo corso: “Oggi l'Italia offre un'infinità di esterni, il problema è che il 3-5-2 li penalizza. Allora bisogna innanzitutto pensare alla qualificazione mondiale e dobbiamo avere la pazienza, attraverso una crescita graduale, di far emergere questi giovani".

Nel nuovo modulo di Ventura Pellè e Balotelli dovranno guadagnarsi il posto: “La situazione dell’ex Lecce è da verificare.  Il problema è metà la Cina e metà lo stipendio. In situazioni di questo genere, il giocatore deve essere forte a mantenere la fame. Balotelli tecnicamente è un giocatore importante, dal punto di vista caratteriale e di professionalità può aver lasciato a desiderare qualche volta. Lui è di fronte a un bivio".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Antonio Conte
Antonio Conte "Inevitabile sentire la pressione"
©Pirlo:
Pirlo: "Cristiano Ronaldo? Cose che capitano"
©Leonardo Semplici si tiene stretto Radja Nainggolan
Leonardo Semplici si tiene stretto Radja Nainggolan
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala