Spalletti: "La squadra conta più dei singoli"

L'attacco alternativo abbatte il Frosinone, ma l'allenatore dell'Inter pensa al collettivo.

Il Frosinone non sarà stato l’ostacolo più arduo da superare dopo il crollo contro l’Atalanta, ma per l’Inter contava ripartire. Luciano Spalletti non si esalta ai microfoni di 'Sky Sport', provando a concentrarsi sulla prova della squadra e non su quelle dei singoli: “A me interessa soprattutto il gioco di squadra, dobbiamo essere contenti se la squadra vince, non per cosa fanno i singoli".

Poi però l'analisi delle prestazioni singole arriva e Spalletti si gode l'abbondanza in vista del Tottenham: "Hanno giocato calciatori che possono darci mano anche nel breve periodo nella vicinanza di partite. Quello che mi interessa di Keita è che sia sempre rimasto in partita, aiutando la squadra anche in fase di non possesso, poi ha giocato forse più di quanto poteva. Di Lautaro invece mi è piaciuto il carattere, la garra, il duello fisico e nervoso di chi non vuole darla mai vinta, lotta sempre fino all'ultima goccia di sudore. Nainggolan ha fatto un'ora senza sentire male alla caviglia”.

Sportal.it è su Instagram: diventa follower!

Spalletti

ARTICOLI CORRELATI:

Galliani:
Galliani: "Pirlo è l'uomo giusto per la Juve"
Il Pordenone passa a Frosinone
Il Pordenone passa a Frosinone
Chievo, un piede nella finale dei playoff
Chievo, un piede nella finale dei playoff
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa