Solito Chievo al Bentegodi: 1-1

Il Trapani non si arrende e si prende un punto.

Solito Chievo al Bentegodi, passa in vantaggio, spreca ed alla fine l’avversario di turno, stavolta il pericolante Trapani, strappa un punto pure meritato. I ragazzi di Aglietti vedono così allontanarsi i play off mentre quelli di Castori continuano a sperare di agganciare il treno salvezza. Classifica: Chievo 47, Trapani 32. Prossimo turno : Cremonese-Chievo (13 luglio ore 21); Trapani-Benevento (13 luglio ore 21)

Primo tempo. Inizio promettente dei clivensi. Giaccherini centra basso, Djordjevic in allungo calcia a lato. Garritano nel corridoio centrale non trova opposizioni, Carnesecchi non si fa sorprendere dalla botta. I siciliani si rendono pericolosi tra il 12’ e 14’: Dal Monte calcia a colpo sicuro, retroguardia clivense in angolo, quindi il rasoterra di Pettinari finisce a lato. La gara corre sul filo dell’equilibrio: punizione di Giaccherini dal limite, palla alle stelle (16’). 19’: Chievo di rimessa, gran taglio di Giaccherini per Vignato, altrettanto il centro basso della promessa, già acquistata del Bologna, per l’accorrente Segre, atterrato a centro area da Taugourdeau che come i compagni protesta sonoramente per un contatto cercato dal giocatore clivense. Rigore: batte Giaccherini, miracoloso Carnesecchi nel respingere, lo stesso Giak è pronto ad insaccare per l’1 a 0 Chievo. I ragazzi di Castori alzano il baricentro, inanellando diverse opportunità. Coulibaly alza sopra la traversa da buona posizione; quindi serve una palla d’oro per Pettinari, pronto nella girata sottomisura, palla a lato di un niente. A comandare le danze sono i siciliani, il Chievo si fa pericoloso di rimessa, sfiorando il raddoppio con Djordjevic, salva sulla riga Pagliarulo. Nell’azione s’infortuna Pirrello, sostituito da Fornasier. Due minuti di recupero, nulla di fatto, tutti negli spogliatoi.

Secondo tempo. Vignato si vede ribattere, dopo appena 1’, il possibile raddoppio dall’estremo del Trapani. Risposta del solito Pettinari, battuta al volo sottomisura ma troppo debole per impensierire Semper. Come nel primo tempo, col passare dei minuti, il Trapani avanza. Per due volte, nel giro di 60 secondi, Dalmonte ha la palla del pareggio: prima il suo stacco è centrale, poi la sua girata sorvola di un niente la traversa. Il Chievo non crea trame offensive degne di nota, costringendo Aglietti ad attingere dalla panchina per non rischiare l’ennesima beffa al Bentegodi: fuori Vignato per Ceter al 19’. Cambio anche nel Trapani: dentro Piszczek per Grillo. Il solito Djordjevic sbaglia una ghiotta occasione, calciando alle stelle, indisturbato, sottomisura. Sull’altro fronte uno strepitoso Semper dice no alla bordata di Coulibaly. La gara non perde intensità: i siciliani le provano tutte per un pareggio che non sarebbe risultato bugiardo ma il Chievo. Aglietti inserisce altri due calciatori: fuori Segre e Djordjevic, entrano Karamoko e Grubac. 28’: Pettinari, gran numero sulla sinistra e tiro da posizione defilata: palo esterno. Le squadre si allungano, al 32 il neo entrato Piszczek, servito in verticale da Pettinari, sorprende la retroguardia clivense, infilando Semper: 1 a 1 Trapani. 37’: Luperini per Coulibaly nei siciliani. Cinque minuti di recupero, nulla succede, triplice fischio: Chievo-Trapani 1-1.

Pallone Serie B

ARTICOLI CORRELATI:

Roma fuori dall'Europa League
Roma fuori dall'Europa League
Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
Roma, finita l'era Pallotta: arriva Friedkin
Roma, finita l'era Pallotta: arriva Friedkin
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa