Parma in festa: è Lega Pro!

17 Aprile 2016

Il viaggio all’Inferno è finito poco più di un anno dopo il fallimento decretato il 19 marzo 2015, anticamera dello sprofondamento tra i dilettanti: adesso il Parma vola in Purgatorio.
 
È festa grande al Tardini dove battendo per 2-1 il Delta Rovigo la squadra di Gigi Apolloni e del presidente Nevio Scala ha conquistato il primo posto del girone D di Serie D con 3 giornate d’anticipo sulla fine del torneo, ottenendo quindi la promozione in Lega Pro.
 
Davanti a oltre 15.000 spettatori i crociati hanno infilato la vittoria numero 25 della propria memorabile stagione, ancora senza sconfitte, unica squadra imbattuta dalla A alla D, mantenendo gli 11 punti di vantaggio sul secondo posto occupato dall’Altovicentino che ha piegato nel finale il Bellaria.
 
In vantaggio dopo 17’ grazie a un bel gol di Guazzo, sostituto dello squalificato Baraye e autore di un bel pallonetto su assist di Musetti, il Parma ha poi gestito il risultato, subendo però il pari improvviso del Rovigo al 5’ della ripresa, con Boilini. Sospeso tra la ricerca della vittoria e il timore di perdere l’imbattibilità, il Parma, spinto dall’impagabile affetto di uno stadio interamente bardato di gialloblù, ha attaccato a testa bassa, sfiorando più volte il gol della vittoria: occasioni in serie, e dopo una traversa di Cacioli, il rigore della liberazione, procurato da Melandri, è stato trasformato al 37' da Ciccio Corapi, al 10° gol stagionale.
 
Al fischio finale dell’arbitro è scattata spontanea la festa in campo e sugli spalti, da parte dei tifosi incapaci di soffocare il senso di liberazione al termine di una stagione cominciata con tante speranze, ma poche certezze. Mister Apolloni e capitan Lucarelli non hanno trattenuto le lacrime.
 
Ora il Parma è atteso dalle ultime 3 giornate della stagione regolare, poi via alla poule scudetto (15 maggio-5 giugno) con le vincitrici degli altri  gironi. Poi sarà Lega Pro a tutti gli effetti. Da vivere da protagonisti.
 
Il tabellino
Parma-Delta Rovigo 2-1
Marcatori: 17’ Guazzo; 51’ Boilini; 83' rig. Corapi
Parma (4-2-3-1): Zommers; Benassi, Cacioli, Lucarelli, Agrifogli; Corapi, Miglietta; Mazzocchi (80’ Rodriguez), Musetti (70'Longobardi), Ricci; Guazzo (58’ Melandri). (Fall, Adorni, Mulas, Simonetti, Sereni, Lauria). All.: L. Apolloni. 
Delta Rovigo (4-2-3-1): Careri; De Masi (70’ Busetto), Villagatti, Mboup, Bertoldi; Nigro, Mazzolli (55’ Cinti); Di Giovanni, Boilini, Gattoni; Pera. (Cherchi, Beghin, Marchesano, Ben Mohamed, Fabris, Pradolin, Baldrocco). All.: F. Passiatore.
Arbitro: Mastrogiuseppe (Sulmona) 
Ammoniti: Mazzolli, Villagatti e Zommers

Classifica: Parma 85; Altovicentino 74; Forlì 67; San Marino 64; Ribelle 60; Delta Rovigo, Correggese 57; Lentigione 55; Imolese 54; Legnago 47; Sammaurese, UnionArzignanoChiampo 46; Virtus Castelfranco 42; Ravenna 40; Romagna Centro 38; Mezzolara 33; Villafranca Vr 29; Bellaria 25; Clodiense 24; Fortis Juventus 12

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Zlatan Ibrahimovic, niente Europei: il comunicato ufficiale
Zlatan Ibrahimovic, niente Europei: il comunicato ufficiale
©Ibrahimovic: campionato finito, anche gli Europei in bilico
Ibrahimovic: campionato finito, anche gli Europei in bilico
©Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto