Nicola resuscita il Genoa, Sassuolo infuriato

Il terzo allenatore stagionale del Grifone debutta bene: i rossoblù vincono 2-1 e lasciano l'ultimo posto, ma gli emiliani protestano per l'arbitraggio.

Il cambio di allenatore porta ancora fortuna al Genoa. Come Thiago Motta, anche Davide Nicola debutta infatti con una vittoria, la terza della travagliata stagione dei rossoblù.

Nel terzo anticipo della penultima di andata il Grifone ha piegato per 2-1 il Sassuolo, risultato che, combinato con la sconfitta della Spal contro il Verona, permette ai liguri di lasciare l'ultimo posto in classifica salendo a 14 punti, due in più dei ferraresi.

I padroni di casa sono partiti contratti, Sassuolo più disinvolto, ma sotto al 30': fallo in area dell'ex sampdoriano Obiang su Sanabria, rilanciato dall'inizio da Nicola e Criscito trasforma il rigore. Il vantaggio del Genoa dura però pochissimo perché al 34' lo stesso Obiang trova il pareggio con un tiro dal limite. I rossoblù potrebbero subito tornare in vantaggio, ma Consigli si oppone due volte a Sturaro.

Secondo tempo più confuso e meno spettacolare, ma col veleno nella coda: al 30' gol annullato a Sanabria con il Var per un presunto fallo di mano, al 41' il gol partita di Pandev al termine di una carambola con Consigli. Vane le proteste del Sassuolo per un presunto fallo di Criscito su Berardi.

Gli emiliani, infuriati con l'arbitraggio al termine della partita, restano a 19 punti.

ARTICOLI CORRELATI:

D'Aversa recupera Kulusevski
D'Aversa recupera Kulusevski
Coronavirus, rinviata Ascoli-Cremonese: polemiche
Coronavirus, rinviata Ascoli-Cremonese: polemiche
Coronavirus, Malagò:
Coronavirus, Malagò: "Nelle zone a rischio lo sport si fermi"
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium