Longo continua a essere fiducioso

L'allenatore del Frosinone: "Ho visto una squadra viva, ma non ho ancora sentito il presidente".

Il Frosinone, nonostante abbia recuperato da un doppio svantaggio, non è riuscito a portare a casa un punto dalla trasferta di Torino, grazie a una prodezza dalla distanza di Berenguer.

Ai microfoni di Sky Sport, Moreno Longo ha commentato così la gara: “La partita si è messa su binari congeniali a loro dopo il gol di Rincon, noi l'avevamo preparata bene: loro erano condizionati dal non avere spazio e potevano farlo con un'azione da uno contro uno. Siamo andati vicini al pari nel primo tempo, poi nella ripresa se concedi l'ennesimo errore come abbiamo fatto è normale che tutto diventi più complicato”.

Sulla reazione dei suoi: “La squadra, nonostante il doppio svantaggio, è rimasta unita e non ha abbassato la testa e con grande determinazione è arrivato il pareggio, poi Berenguer ha fatto un gran gol che ci ha condannato”.

Sul futuro dopo questa sconfitta: “Le voci sono normali quando i risultati non arrivano, io oggi ho visto una squadra viva, che combatte e che sta crescendo. Io continuo a lavorare, non perdo fiducia perché non è nella mia indole, se poi arriverà un'altra comunicazione ne prenderò atto a malincuore. Non ho ancora sentito il presidente”.

Longo

ARTICOLI CORRELATI:

Galliani:
Galliani: "Pirlo è l'uomo giusto per la Juve"
Il Pordenone passa a Frosinone
Il Pordenone passa a Frosinone
Chievo, un piede nella finale dei playoff
Chievo, un piede nella finale dei playoff
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa