Liverani festeggia il primo obiettivo

Il Lecce torna al successo nello scontro diretto contro il Verona, il tecnico giallorosso non si esalta.

Il Lecce si mette alle spalle il tracollo di Cittadella grazie al preziosissimo 2-1 sul Verona. Liverani vince la sfida sulle panchine con l’ex compagno Grosso e i giallorossi superano in classifica i veneti.

Il tecnico dei salentini però continua a non porsi obiettivi, limitandosi a festeggiare quello già raggiunto: "Abbiamo 41 punti, siamo una neopromossa, una squadra giovane che sta crescendo, dobbiamo vivere di positività - le parole di Liverani raccolte da 'Pianetalecce.it' - Oggi siamo matematicamente salvi, questo è già un obiettivo centrato, ma voliamo basso: in questa categoria si può perdere e vincere con tutti e non è una frase fatta".

Poi, qualche parola sui singoli: "La Mantia è un calciatore che sta in una condizione fisica eccezionale, ed è un calciatore da 12-15 gol a stagione. Per salire di categoria deve giocare costantemente 90 minuti e se lo farà sarà devastante. Majer? È un calciatore che ci serviva e che ha un altro passo rispetto a quelli che abbiamo in rosa".

liverani

ARTICOLI CORRELATI:

Torino
Torino "allibito" dall'arbitro
Coppa Italia: Inter-Fiorentina, le probabili formazioni
Coppa Italia: Inter-Fiorentina, le probabili formazioni
Toro eliminato e infuriato
Toro eliminato e infuriato
Coppa Italia, Milan ok ai supplementari: festa con Ibra
Coppa Italia, Milan ok ai supplementari: festa con Ibra
Parma, Sepe si fa la prognosi
Parma, Sepe si fa la prognosi
Il Milan saluta commosso il
Il Milan saluta commosso il "suo" Kobe
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli