Juventus, Allegri predica calma

6 Marzo 2016

La vittoria per 2-0 della Juventus contro l'Atalanta ha riportato i bianconeri al primo posto solitario in classifica. Nonostante le 17 vittorie nelle ultime 18 giornate Massimiliano Allegri preferisce restare con i piedi per terra.
 
"I ragazzi stanno facendo bene, delle ultime 18 partite ne abbiamo vinte 17 ma la seconda e la terza sono ancora vicine. Il campionato si deciderà all’ultima giornata. Mancano dieci partite, di cui sei in casa e quattro in trasferta: il pensiero adesso va al Sassuolo che è in gran forma", le sue parole ai microfoni di 'Premium Sport'. 
 
In molti in Europa sono rimasti enormemente colpiti dal lavoro che il tecnico livornese ha compiuto sulla panchina della 'Vecchia Signora'. Allegri, però, preferisce allontanare le voci sul proprio futuro: "Io sono in piena sintonia con la società, ho ancora un anno di contratto e non vedo motivi per affrettare i tempi. Non ci sono problemi, sono alla Juve, sono in un grande club e dobbiamo pensare a vincere a fine anno". 
 
Una chiosa finale su Paul Pogba: "Ha fatto un bel primo tempo poi si è innervosito con l’ammonizione. Deve migliorare su questo, nessuna cosa deve scalfire un giocatore durante una gara, bisogna essere pronti a ogni evenienza: un cartellino giallo non può condizionare", ha poi concluso Allegri.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Inter in semifinale: Eriksen decisivo, Ibrahimovic espulso
Inter in semifinale: Eriksen decisivo, Ibrahimovic espulso
©Scintille Ibrahimovic-Lukaku, insulti e testa a testa
Scintille Ibrahimovic-Lukaku, insulti e testa a testa
©Juventus, Gianluigi Buffon deferito per la bestemmia
Juventus, Gianluigi Buffon deferito per la bestemmia
 
Ibrahimovic-Lukaku, testa a testa furioso: le foto
Le immagini di Juventus-Bologna 2-0
Milan-Atalanta 0-3, le pagelle
Udinese-Inter 0-0, le pagelle
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle