Il Carpi rincorre la salvezza: 2-1 all’Udinese

Pasciuti da record e Lollo fanno volare i ‘Falconi’. Inutile il gol di Duvan Zapata.

Carpi-Udinese 2-1. Terza vittoria in serie A nella storia del Carpi, dopo quelle inflitte - sempre con lo stesso risultato - a Torino e Genoa. Nel primo anticipo della 19esima giornata di serie A, Pasciuti e Lollo fanno volare i ‘Falconi’ prima della rete di Duvan Zapata, che rimette momentaneamente in gioco i friulani, tuttavia troppo timidi perlomeno fino alla rete della bandiera. In fin dei conti sono 3 punti meritati dagli emiliani.

Castori non convoca Borriello e Matos, che sono sul piede di partenza e lancia dal primo minuto Di Gaudio a supporto di Mbakogu; Colantuono invece lascia in panchina Di Natale e schiera la coppia d’attacco Thereau-Perica. I ‘Falconi’ partono meglio e continuano a spingere, ma la prima occasione è friulana: al 16’ Badu serve Thereau con un filtrante, ma sul sinistro del francese si tuffa Belec a deviare in corner. Passano due minuti e Zaccardo sfiora il vantaggio per i padroni di casa, ma Karnezis si oppone con il piede al suo diagonale destro. I biancorossi sono più convinti e al 26’ arriva il meritato vantaggio: dopo un'azione manovrata, Bianco arriva al cross dalla destra per Pasciuti, che va più in alto di tutti, e infila Karnezis. Per il 26enne di Carrara è il primo gol in carriera in serie A e conquista un record scalzando Raffaele Rubino: ha segnato in tutte le categorie, con la stessa maglia, dalla serie D alla serie A.

Dopo l’intervallo è ancora il Carpi a fare la partita e dopo 25’ di predominio senza tuttavia serie occasioni da gol, al 70’ Lollo mette la firma sul raddoppio (anche per lui è la prima rete in serie A): Pasciuti pesca il dimenticato Lasagna in mezzo all’area, l’attaccante serve Lollo e depositare alle spalle di Karnezis è un gioco da ragazzi. Le emozioni all’Alberto Braglia di Modena però non sono finite e al 72’ Duvan Zapata - subentrato al posto di Widmer - accorcia le distanze: il colombiano aggancia una palla fuori misura di Bruno Fernandes e scarica un diagonale nella porta difesa da Belec. L’Udinese prende coraggio e alza il baricentro, ma a scongiurare il pareggio ci si mette anche la sfortuna, che all’82’ ci mette lo zampino per far sbattere il tiro in mischia di Badu contro il palo.

ARTICOLI CORRELATI:

Parma generoso ma perdente a Verona
Parma generoso ma perdente a Verona
Samp, salvezza più vicina. Incubo Lecce
Samp, salvezza più vicina. Incubo Lecce
Il Sassuolo passa a Firenze
Il Sassuolo passa a Firenze
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa