Il Bologna dilaga, ora il Parma trema

Derby senza storia al "Dall'Ara": Mihajlovic vince 4-1 e vede la salvezza a un passo, i crociati rischiano.

Quattordici anni dopo la salvezza conquistata proprio al “Dall’Ara” nello spareggio contro il Bologna, lo stadio dei rossoblù non porta fortuna al Parma, che tocca il punto più basso della propria stagione crollando sotto i colpi della squadra di Mihajlovic.

Il 4-1 finale infatti proietta i padroni di casa verso una salvezza che sembrava impossibile alla fine del girone d’andata e ora a un passo grazie ai cinque punti di vantaggio sul terzultimo posto, spalancando invece il baratro davanti ad un Parma che sembra in caduta libera. Ora sono solo tre i punti di vantaggio dei crociati sull’Empoli terzultimo e all’orizzonte ci sono le partite contro Fiorentina e Roma.

Parma di fatto mai in partita, travolto fin dal primo tempo: Sepe salva su Destro, Pulgar e Orsolini, poi il Bologna si placa, ma torna a spingere in avvio di ripresa, aprendo e chiudendo i giochi in sette minuti.

La sblocca Orsolini al 7’ su invito di Dzemaili, mentre al 14’ una punizione di Pulgar sorprende Sepe che, fuori posizione, viene colpito dal rimbalzo sul palo. L’incubo del Parma prosegue con il rosso al 18' per Bruno Alves, ammonito per un fallo e poi cacciato per proteste. Quindi il Bologna sfiora più volte il tris trovandolo di testa con Lyanco al 27’ da calcio d’angolo.

Al 35’ va in gol Inglese, ma è tardi, anche perché poco dopo Sierralta infila la propria porta fissando il poker rossoblù.

Orsolini, Pulgar

ARTICOLI CORRELATI:

Genoa, boccata di ossigeno
Genoa, boccata di ossigeno
Parma, tutti negativi i test
Parma, tutti negativi i test
Atalanta, ironia Gasperini:
Atalanta, ironia Gasperini: "Rigore nettissimo"
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa