Fiorentina e Lazio si annullano, apprensione per Chiesa

Al Franchi termina 1-1: a Muriel risponde a Immobile, ma le lacrime del numero 25 viola spaventano (anche in ottica Nazionale).

Fiorentina-Lazio termina 1-1, con le due avversarie in campo che si prendono un punto e un tempo a testa, vedendo peraltro le rispettive corse vivere una battuta d'arresto: quella dei viola per l'Europa League e quella dei capitolini per la Champions. Ma a Firenze, oltre che per la mancata vittoria, i musi lunghi nascono dall'apprensione per le condizioni di Federico Chiesa.

Il gioiellino della squadra di Pioli, infatti, è costretto ad abbandonare il campo dopo 35 minuti e per diversi minuti viene inquadrato mentre piange in panchina. E ora sarà importante non solo per la Fiorentina, ma anche per la Nazionale capire quali siano le sue condizioni.

Riguardo alla partita, il primo tempo è ampiamente dominato dalla Lazio, con Terracciano (scelto da Pioli come portiere titolare al posto di Lafont) bravo a deviare il pallone contro il palo sul bolide dalla distanza di Milinkovic-Savic e a negare la rete a Correa. Al 23' segna però Ciro Immobile, che dopo una bella triangolazione trova una fantastica conclusione a giro su cui il portiere ex Empoli non può arrivare. Nel secondo tempo cresce però la Fiorentina, che al 61' pareggia grazie a Muriel, che irrompe sull'assist di Mirallas e con il colpo sotto anticipa sia Acerbi che Strakosha. Quindi sono Simeone e Mirallas ad avere i palloni per la possibile vittoria viola, senza però riuscire a sfruttarli.

ARTICOLI CORRELATI:

Napoli, caso multe: il Tribunale dà ragione a De Laurentiis
Napoli, caso multe: il Tribunale dà ragione a De Laurentiis
Juve Stabia, cori vergognosi dei tifosi
Juve Stabia, cori vergognosi dei tifosi
Verona, si è fatto male Borini
Verona, si è fatto male Borini
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium