Coppa Italia: vincono Torino e Carpi

Battuti Pescara e Livorno.

16 Agosto 2015

Dopo le eliminazioni di Bologna, Empoli e Frosinone, le squadre di Serie A passano indenni gli impegni domenicali del terzo turno di Coppa Italia. Le prove generali di campionato di Udinese (3-1 al Novara nel pomeriggio), Carpi e Torino sono superate a pieni voti.
 
CARPI-LIVORNO 2-0
Il Cabassi è inagibile per la Serie A, ma non per la Coppa Italia. Strani scherzi del calcio italiano, e allora in una delle poche partite che la squadra di Castori potrà giocare nello stadio di casa (dipenderà dalla strada in Coppa), arriva un confortante successo sulla squadra di Panucci, pur ai supplementari. A una settimana dallo storico debutto in A sul campo della Sampdoria, si vede un Carpi frizzante. Sugli scudi i mobilissimi Matos, autore della doppietta decisiva, e Lazzari, ma il Livorno non è stato a guardare, rendendosi pericoloso in particolare nel primo tempo con Fedato. Gli emiliani svoltano al secondo supplementare: Lasagna sfiora il gol in due occasioni, poi i gol. Prima (2’) Matos risolve in rovesciata dopo una corta respinta di Pinsoglio su tiro di Letizia, quindi (10’) approfitta di un’incomprensione tra il portiere labronico e un compagno. Al 4° turno Carpi-Vicenza.
 
TORINO-PESCARA 4-1
Festa grande all’Olimpico per la prima ufficiale dell’ambiziosa formazione di Ventura, che punisce forse oltre i propri demeriti una delle candidate alla promozione in A. Il Pescara di Oddo regge per 60’, prima di cedere al superiore tasso tecnico, e alla migliore condizione dei granata. Va infatti ricordato che il campionato di B comincerà solo il 5 settembre. I granata però iniziano male: Caprari sfiora il gol su punizione, poi un pasticcio del portiere Ichazo, in campo per lo squalificato Padelli, costa lo svantaggio: uscita a vuoto e colpo di testa vincente di Fornasier. Toro imbambolato, ma la scossa a metà tempo avviene con un uno-due: prima pareggia Baselli (22’) con un preciso tiro dalla distanza su suggerimento di Bruno Peres, poi Acquah mette la freccia risolvendo una mischia dopo un’azione personale di Lopez. Ripresa equilibrata, ma fino al 70’: lo stesso Maxi triplica (tap in su tiro di Quagliarella non trattenuto da Fiorillo), prima del poker del neo-entrato Martinez. Ventura al 4° turno aspetta la vincente di Catania-Cesena. Agli ottavi c’è un derby già prenotato…
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Filippo Inzaghi:
Filippo Inzaghi: "Frenare la Juve una bella soddisfazione"
©Addio a Ernesto Galli
Addio a Ernesto Galli
©La Juventus è preoccupata per Alvaro Morata
La Juventus è preoccupata per Alvaro Morata
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina