Closing Milan, garanzie per 500 milioni

Secondo il Sole 24 Ore, le attività di Li nell'edilizia e nel packaging sono state usate per convincere il fondo Elliott al prestito.

31 Marzo 2017

Si avvicina la data del 14 aprile, giorno in cui dovrebbe avvenire il closing in casa Milan.

Secondo quanto riporta il Sole 24 ore, il broker e uomo d’affari Yonghong Li ha messo sul tavolo le sue attività in Cina come garanzia al fondo Elliott (in attesa che quest’ultimo prenda il pegno sulle azioni del Milan), che si sarebbe convinto a prestargli oltre 300 milioni di euro, sulla base di proprietà che varrebbero circa 504 milioni di euro.

Il fondo Usa si tutelerà in futuro anche con azioni in pegno dello stesso club rossonero: tanto che, dopo il closing, dovrebbe entrare un suo membro in Cda.

Yonghong Li, classe 1969, nato nel Guangdong, secondo la documentazione presentata alle banche e a Fininvest avrebbe attività in Cina a proprio nome, ma anche a nome della moglie Miss Huang: soprattutto partecipazioni in aziende del packaging, ma anche miniere di fosfati e asset nel real estate.

©Facebook

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesDaniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
Daniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
©MenzophotoAnche la Lucchese cambia tecnico
Anche la Lucchese cambia tecnico
©Getty ImagesZlatan Ibrahimovic, è arrivata la sentenza
Zlatan Ibrahimovic, è arrivata la sentenza
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto