Cairo: "Ecco perché ho detto no al Foggia"

"Sono abituato a interessarmi in prima persona delle mie aziende" ha spiegato.

Urbano Cairo, sulle pagine del quotidiano 'Il Giornale', ha spiegato il perché del no al Foggia.  "Conosco bene la passione di quella piazza, c'è una grande tradizione - ha raccontato l'imprenditore alessandrino -. Ho dovuto declinare a malincuore l'invito: il Torino assorbe già tutte le mie energie migliori e io sono abituato a interessarmi in prima persona delle mie aziende".

"Mi ha telefonato il sindaco di Foggia Franco Landella, persona molto preparata, per chiedermi d'intervenire nel progetto calcistico della sua città.  La squadra poi ha i colori rossoneri e io da ragazzo ho sempre tenuto per Toro e Milan" ha aggiunto Cairo.

Cairo

ARTICOLI CORRELATI:

Lecce, tamponi tutti negativi
Lecce, tamponi tutti negativi
Serie C, Rimini pronto al ricorso
Serie C, Rimini pronto al ricorso
Il Bayern espugna Dortmund, Haaland ko
Il Bayern espugna Dortmund, Haaland ko
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag