Barzagli: "Ora non mi prendono più per il c..."

6 Marzo 2016

Andrea Barzagli è felice ai microfoni di Sky dopo la partita contro l'Atalanta, vinta anche grazie a un suo gol.
 
L’importanza di questo successo
Si, importante, fondamentale, perché da adesso in poi tutte le partite diventano decisive. Questo è un campo difficile e lo ha dimostrato, perché c’hanno messo sotto negli ultimi venti minuti, prima del secondo gol. Siamo stati bravi, abbiamo anche sofferto e dobbiamo continuare così.
 
Quattro anni dopo quell’ultimo gol contro l’Atalanta, anche in quella occasione con la maglia rosa; un segno del destino?
Non lo so, io non segno mai, ma penso solo a difendere. Oggi mi è andata bene, è una delle poche volte in cui vado su. Mi prendono tutti un po’ per il c... perché non faccio mai gol, anche i dottori. Sono contento e, se vogliamo essere pignoli, non mi sono piaciuto molto nel difendere, ma sono contento per il gol.
 
Campionato e Champions League: si riesce a mantenere alta la concentrazione?
Per forza. La Champions penso sia una cosa a parte, a cui dobbiamo pensare quando arriva. È una cosa bellissima esserci e potersela giocare, però, noi abbiamo il quinto campionato come obiettivo e, dopo una ricorsa come quella che abbiamo fatto, sarebbe splendido rivincerlo.
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Inter verso il taglio stipendi:
Inter verso il taglio stipendi: "Imminenti colloqui individuali"
©Bayern Monaco come la Juve: nono titolo consecutivo
Bayern Monaco come la Juve: nono titolo consecutivo
©Napoli, poker da Champions: Osimhen demolisce lo Spezia
Napoli, poker da Champions: Osimhen demolisce lo Spezia
 
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto
Inter, lo scudetto in 10 immagini
Europa: Manchester United-Roma 6-2, le foto