Ausilio: "Qualcuno ha voluto fare il protagonista"

Dopo la voce del tecnico, quella dell'uomo-mercato. Cambiano, lievemente, i toni, ma non la sostanza. L'Inter si sente defraudata,
 
 
“Il dispiacere più grande è per come queste partite vengono gestite. Sarebbe stata una bellissima gara e non lo è stata perché qualcuno ha voluto fare il protagonista. Non era un’amichevole, per espellere in queste partite ci vuole un grande senso di responsabilità. Sono i fatti che dicono questo, siamo rimasti in 10 sempre per falletti, come successo oggi o come a Palermo (dove fu espulso Murillo, ndr). Noi 11 contro 11 questa partita non l’avremmo persa. Complimenti ai ragazzi" il pensiero di Ausilio.
 
"Complotto contro l’Inter? Non ho parlato di disegno contro l’Inter, parlo di senso di responsabilità. Basta vedere come sono stati espulsi nel campionato Felipe melo, Murillo e questa sera Nagatomo: non c’è nessun disegno contro di noi, ma sono stati errori gravi. Dispiace aver perso una gara che non meritavamo di perdere". 
 
La breve analisi del match fotografa la serata a due facce dell'Inter, e del Napoli: "Loro bene nel primo tempo, noi nel secondo,  con l’handicap. Loro hanno fatto tre tiri con Higuain e noi abbiamo creato sei, sette occasioni da gol, colpendo due pali incredibili...”.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Igor fissa il traguardo della Fiorentina
Igor fissa il traguardo della Fiorentina
Milan: esplode la rabbia di Boban
Milan: esplode la rabbia di Boban
Il Crotone è più forte del silenzio
Il Crotone è più forte del silenzio
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium