Venezia vola, poi vince con il brivido: con Cremona sarà gara-5

La Reyer vola, rischia la rimonta e vince nel finale per 78-75.

5 Giugno 2019

Sassari ancora non conosce la sua avversaria nella finale che assegnerà lo scudetto della serie A del basket. Al PalaTaliercio finisce infatti 78-75 per Venezia, che scappa, rischia di farsi raggiungere da Cremona e alla fine artiglia il 2-2 nella serie che rimanda ogni discorso a gara-5.

La squadra di De Raffaele arriva ad avere anche 26 punti di vantaggio nel corso del match, ma rischia di sprecare tutto nel finale quando solo una grande difesa di Bramos su Crawford (annullato, anche da Stone, con 0/10 dal campo in 27’) ha impedito il pareggio della squadra di Sacchetti, che ha perso Travis Diener per infortunio dopo 4’ di gioco. Non sono bastati il cuore di Mathiang (22 e 9 falli subiti) e i punti di Ruzzier (14) e Ricci (11) dalla panchina, con Venezia che ha sigillato il successo con i canestri di Watt (19 con 8/8 da 2) e Tonut (17 con 6/11 da 2). In doppia cifra anche Daye (11 e 8 rimbalzi) e Haynes (10 con 2/3 da 3).

L’inizio è abbastanza equilibrato, con Watt che tiene avanti Venezia segnando i primi 8 punti della Reyer, contro una Vanoli tenuta in piedi da Mathiang e Diener, che poi però si fa male (8-7). A quel punto però inizia un incredibile parziale di 17-0 ispirato da Haynes e Tonut, che porta la Reyer avanti di 18 a 3’ dalla fine del primo quarto. Alla prima pausa il punteggio recita +20 Venezia, con la squadra di De Raffaele che si spinge fino al +26 (41-15) spinta da un incontenibile Tonut. Cremona prova a reagire con un break di 13-3 per tornare a -16, ma Haynes e l’azzurro figlio d’arte fissano il punteggio al 20’ sul 49-31.

Cremona però non molla, e nel terzo quarto torna prima a -9 (51-42 al 24’) e poi a -8 (58-50) dopo essere finita nuovamente sotto di 15 punti. Con Watt, Haynes e una tripla di Mazzola Venezia sembra chiuderla, andando sopra di 18 (70-52) a 7’ dalla fine. Sembra, però, perché Cremona mette in piedi una rimonta clamorosa ispirata da Mathiang e Ricci, tornando a -2 dopo due liberi di Crawford (gli unici due punti della sua partita). Lo stesso MVP però sbaglia il tiro del pari, Bramos rimette 4 punti tra le due squadre e Cremona spreca facendo infrazione di 5 secondi sulla rimessa a 8” dalla fine: si va a gara-5.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

©Simone Lucarelli

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Getty ImagesTokyo 2020: Julio Velasco duro con Paola Egonu e compagne
Tokyo 2020: Julio Velasco duro con Paola Egonu e compagne
©Getty ImagesTokyo 2020, Marcell Jacobs chiarisce tutto sulle ultime voci
Tokyo 2020, Marcell Jacobs chiarisce tutto sulle ultime voci
©Getty ImagesTokyo 2020, Mark Cavendish non ha mezze misure con Filippo Ganna
Tokyo 2020, Mark Cavendish non ha mezze misure con Filippo Ganna
©Getty ImagesTokyo 2020, Federica Pellegrini svela i suoi peccati. Di gola
Tokyo 2020, Federica Pellegrini svela i suoi peccati. Di gola
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 agosto
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 agosto
©Getty ImagesTokyo 2020, salutano anche Lupo e Nicolai
Tokyo 2020, salutano anche Lupo e Nicolai
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle