Pesaro punti d’oro, tocca all’Olimpia

10 Marzo 2016

Nella settimana dei due recuperi della Serie A per la 21.a giornata di ritorno la Consultinvest, Pesaro è tornata al successo battendo mercoledì la Dolomiti Trento per 79-72 mentre per la 19.a giornata stasera al Forum (20.30) si gioca EA7 Armani-Pasta Reggio Caserta, molti anni fa una finale scudetto. Nel caso di vittoria, la squadra di Repesa che fa riposare Kalnietis e Jenkins tornerà al primo posto in classifica, attualmente condiviso con la Grissin Bon.
"Atteggiamento giusto, 2 punti che valgono oro", questo il commento di coach Riccardo Paolini circa la vittoria dei pesaresi che lottano per la salvezza e sono nel gruppetto a 16 punti con Bologna e Orlandina e più staccata la Manital Torino (12 punti) a 8 giornate dal termine della regular season. Trento invece si ritrova nel gruppetto delle 4 squadre a 22 punti (11/11) di cui una è di troppo per gli ultimi 3 posti per i playoff. Il successo arriva  nell'ultimo quarto col parziale di  23/15 ispirato da Trevor Lacey e Austin Daye, gara combattuta, Trento è stata avanti alla fine del terzo quarto (21-21, 20-20, 15-16) quando Pesaro ha dimostrato più carattere e continuità e giocato un miglior basket rispetto alla prima parte della gara.
MVP Trevor Lacey, guardia di 1,90, 24 anni dell'Alabama uscito da North Carolina e tenuto d'occhio da Cleveland:  con 23 punti, 7/12, 2/5 da 3, 3/3 in lunetta, 4 rimbalzi, 5 assist, 6 falli subiti e 27 di valutazione high stagionale. Il giocatore-faro  Austin Daye non ha tirato bene (1/11, 3/10 da 3) ma nel momento topico ha fatto le cose giuste per la squadra, come il 9/9 dalla lunetta e i 9 rimbalzi con i quali è stato il migliore della gara nonostante Trento abbia avuto complessivamente la meglio (40/33) pur senza Berggren e Baldi Rossi.
Per quanto riguarda gli italiani, 12 di valutazione, 7 rimbalzi e 3 canestri su 4 di Giulio Gazzotti, contributo importante per Pesaro in una gara con 4 giocatori in segno meno (da Ceron, Candussi e Basile nessun canestro, 2 punti per il canadese Jevon Sheperd).
Per la valutazione, +5 per Pesaro (76-71) che non ha tirato bene da 3 (6/22)  e si è arrangiata ai rimbalzi ma ha difeso con grinta e determinazione che sono parte delle 22 palle perse dei trentini. Forray e Pascolo (16 punti) sono stati i più continui, nei tiri liberi 19/21 (90%) per Pesaro, 12/19 per gli avversari. Vincere con 6 assist non è facile, ma in queste partite  tanto delicate più che il gioco conta la sostanza. Il play argentino Toto Forray  MVP della sua squadra (18 di valutazione) e miglior marcatore (16 punti con 2/2 r 4/5 da 3), male nel tiro Sutton fattosi perdonare con 7 rimbalzi.
Per la rubrica settimanale relativa al 19° turno, Trento è stata la prima nelle palle perse (22) superando Cremona (21), con 17 assist totali (6 Pesato, 11 Trento) si è toccato il minimo complessivo della giornata; per quanto riguarda gli italiani  7-23 il totale nei punti e 4-28 nella valutazione ma non è bastato per Trento.
Questa la classifica aggiornata che verrà completata con Armani-Caserta di stasera (Forum Assago ore 20.30): 32 punti Milano, Reggio Emilia; 30 Cremona;  28 Avellino;  26 Pistoia; 22 Brindisi, Venezia, Trento, Sassari; 18 Caserta, Varese, Cantù; 16 Pesaro, Orlandina, Bologna; 12 Torino.

A CURA DI ENRICO CAMPANA

©

ARTICOLI CORRELATI:

©D'Angelo Harrison venerdì inizia la riabilitazione
D'Angelo Harrison venerdì inizia la riabilitazione
©Marco Belinelli e il retroscena Olimpia: Messina categorico
Marco Belinelli e il retroscena Olimpia: Messina categorico
©C'è un positivo nella Vuelle Pesaro
C'è un positivo nella Vuelle Pesaro
 
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle