Matteo Berrettini difeso da Adriano Panatta: “Non devo dargli consigli”

Il grande campione di ieri difende il campione di oggi in crisi.

Matteo Berrettini è il grande deluso del tennis italiano che in queste settimane si sta godendo il trionfo in Coppa Davis. Il romano ha infatti vissuto un 2023 da dimenticare, lontanissimo dalla finale di Wimbledon del 2021. Addirittura è ora precipitato nella posizione 92 del ranking ATP, ma Adriano Panatta ha deciso di difenderlo dalle critiche.

"Berrettini non fa niente di particolare, credo che nella sua vita anche privata non ci sia nulla di male – ha dichiarato Panatta a 'Il Riformista' -. Credo che lui debba fare la sua vita, e io non devo dargli nessun consiglio. Lui è tranquillo, anche se per forza di cose un po' sotto i riflettori. I suoi problemi, purtroppo, derivano dai vari tipi di infortunio che ha subito".

"Il suo gioco si presta ad avere problemi fisici – ha aggiunto Panatta -. Berrettini gioca con molti strappi, in maniera molto violenta. Probabilmente ha qualche parte del corpo più fragile, come addominali o caviglie. Poi quando inizi a infortunarti più volte nello stesso punto, recuperare diventa più difficile. Lui però ha 27 anni, è nel pieno delle forze".

Articoli correlati