Kim Clijsters spiega perché Roger Federer non è come gli altri

"Agassi, Sampras o Steffi Graf in tour non li si vedeva quasi mai. A lui invece piaceva stare in mezzo agli altri".

22 Settembre 2022

Kim Clijsters si sofferma sull’addio al tennis di Roger Federer

Kim Clijsters, con Eurosport, si sofferma sull’addio al tennis di Roger Federer. Che per lei non è come gli altri.

"Provo emozioni contrastanti - dice -. La notizia del ritiro di Federer è stata triste, ma il modo in cui ha scelto di farlo è stato bellissimo. Come in un film, ho ripensato al giorno in cui ho incontrato Roger per la prima volta: da ragazzini, avevo quattordici anni, lui sedici ed era già stupendo vederlo giocare. Poi a quando ho conosciuto e frequentato sua moglie Mirka, dal circuito a madre di famiglia, allenandomi spesso con lei, vedendoli crescere insieme e da donna, ex-tennista, madre e moglie, c'è un'espressione che recita: "You carry the ship", "Tu guidi la nave". Ripenso a tutte quelle sue partite da spettatrice, perché tutte volevano vedere Roger. Perché la sua evoluzione è stata davvero incredibile e oggi si ritira da icona".

"Ricordo quando Pete Sampras giocò il suo ultimo Wimbledon - aggiunge la belga -. Stavo lì seduta mentre tutti dicevano: «Nessuno qui sarà in grado di far meglio di Pete, nessuno potrà nemmeno avvicinarsi a questo livello di gioco» … Invece era già stato Federer a batterlo a Wimbledon e oggi, vent’anni dopo, è diventato una leggenda: questo straordinario tennista, così elegante dentro e fuori dal campo, molto garbato e divertente. È triste vederlo ritirarsi, ma allo stesso tempo ci si sente così fortunati per aver potuto vederlo giocare, assistere alle sue finali contro Nadal, tra i più grandi momenti nella storia del tennis". 

"Tennisti come Andre Agassi, Pete Sampras o Steffi Graf erano inarrivabili. In Tour non li si vedeva quasi mai: entravano e uscivano dai campi, s’allenavano, giocavano le loro partite e poi tornavano in albergo. Con Roger invece c’è stata una specie di familiarità perché gli piaceva stare in mezzo agli altri giocatori "a misura d'uomo", farsi una chiacchiera, ridere e scherzare. Non solo io, credo che molti giocatori abbiano avuto questo legame. È cresciuto imparando il nostro stile di vita, molto distante da un concetto di "vita normale", eppure è sempre stato molto "connesso" e naturale" chiosa la Clijsters.

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesJannik Sinner e Matteo Berrettini gratis a Firenze
Jannik Sinner e Matteo Berrettini gratis a Firenze
©Getty ImagesNovak Djokovic all'attacco: bordata ai media
Novak Djokovic all'attacco: bordata ai media
©Getty ImagesNext Gen ATP Finals: Musetti qualificato, altri 5 baby azzurri in corsa
Next Gen ATP Finals: Musetti qualificato, altri 5 baby azzurri in corsa
©Getty ImagesParigi-Bercy, ci sono tutti i big. Ultima chance per Jannik Sinner
Parigi-Bercy, ci sono tutti i big. Ultima chance per Jannik Sinner
©Getty ImagesLuca Nardi, storica vittoria ad Astana
Luca Nardi, storica vittoria ad Astana
©Getty ImagesNovak Djokovic fa un appello a Roger Federer e Rafa Nadal
Novak Djokovic fa un appello a Roger Federer e Rafa Nadal
 
Gonzalo Higuain annuncia l'addio. Le foto più emozionanti
Maria Sole Ferrieri Caputi, il primo arbitro donna in Serie A
Juventus-Bologna 3-0, le pagelle
Il derby di Manchester è un tiro al bersaglio, Cristiano Ronaldo furioso non esce dalla panchina: le foto
Scontri e centinaia di morti a una partita di calcio: le terribili immagini
Fantacalcio, i nostri consigli per l'ottava giornata: chi schierare tra portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti
Frank Rijkaard compie 60 anni. Le immagini della sua straordinaria carriera
Gli incredibili capelli di Lalas Abubakar: guarda le foto!