Il duello perso con Marc Marquez non abbatte Aleix Espargaró

Aleix Espargaró racconta il duello perso

L'ultimo giro della Sprint MotoGP ha emozionato il numeroso e vivace pubblico thailandese, con una lotta conclusasi sotto la bandiera a scacchi tra Aleix Espargaró e Marc Marquez. Lo spagnolo di Aprilia, che dopo essere scattato dalla terza casella aveva accumulato un buon margine sul connazionale, stava spingendo per insidiare l'ultimo gradino del podio occupato da Marini. Un "lungo" ha azzerato il suo vantaggio e, tra sorpassi e controsorpassi, è transitato al quinto posto. Ma il feeling c'è, su una pista ostica, e la gara lunga di domenica darà modo ad Espargaró di sfruttare il buon lavoro fatto durante le sessioni di prova.

"Sono orgoglioso del lavoro che stiamo facendo su questa pista – ha detto Aleix -. Memore dello scorso anno, ero arrivato qui senza grosse aspettative ma devo dire che mi sto trovando bene. Negli ultimi giri di oggi volevo provare a lottare con Marini per il podio, ma ho commesso un errore permettendo a Marc di rifarsi sotto. È stato un ultimo giro emozionante, sapevo che ci avrebbe provato all'ultima curva e pur frenando io fortissimo è riuscito a starmi davanti". 

"Domenica in gara ci sarà molta più strategia, ma con la mescola più dura al posteriore sono stato veloce quindi riproverò a lottare per il podio" ha concluso l’ex Suzuki.

Articoli correlati