Jorge Martin, penalità ad Assen: arretrato di tre posizioni

Cambia la griglia di partenza di Assen.

Jorge Martin quinto e non più secondo nella griglia di partenza del Gran Premio d’Olanda, in programma per domenica dopo il secondo posto ottenuto alle spalle di Pecco Bagnaia nella Sprint Race del sabato. Questa la decisione dei commissari di gara, arrivata diverse ore dopo il termine delle qualifiche di Assen.

Decisiva ai danni del portacolori del Team Pramac una manovra effettuata in Q2, che secondo i giudici di gara non ha permesso a Raul Fernandez di effettuare nel migliore dei modi il suo giro lanciato. Questo allontana Martin da Bagnaia, autore della pole position con un tempo di appena 81 millesimi inferiore rispetto a quello del grande rivale per il titolo della MotoGP.

La lentezza nel prendere la decisione è stata dovuta alle fasi generalmente molto convulse della Q2, con diversi piloti che hanno tentato di cercare la scia da un collega o di evitare a propria volta di concederla ad altri. Peraltro la decisione ai danni di Martin è stata rettificata due volte, per altrettanti errori (il primo sull’orario, il secondo inerente la sessione in cui si era verificata l’infrazione).

Martin si era peraltro già definito estremamente soddisfatto della seconda posizione ottenuta nella Sprint Race alle spalle di Bagnaia, che dopo il record della pista fissato lo scorso venerdì era stato definito dal collega “di un altro pianeta” sul tracciato olandese.

Articoli correlati

P