Eddie Jordan assolve Max Verstappen e punta il dito contro Lando Norris

Eddie Jordan si espone sul contatto fra Max Verstappen e Lando Norris

Nel corso di un intervento al podcast “Formula for Success”, Eddie Jordan si è espresso senza mezzi termini sul contatto fra Max Verstappen e Lando Norris nei giri finali del Gp d’Austria, che ha portato al ritiro il pilota della McLaren. L’olandese della Red Bull, invece, è stato penalizzato di dieci secondi e ha concluso la gara a Spielberg al quinto posto.

“Max è un combattente, un leone e prima di scendere sul ring con un leone così devi essere sicuro di essere preparato a farlo. E’ stato un incidente che poteva essere facilmente evitato” ha esordito l’imprenditore irlandese.

“In questa dinamica è esattamente come sulle strade di tutti i giorni. Chi è davanti ha il diritto di traiettoria. E’ stato il più veloce in qualifica ed èra al comando del Gran Premio. Sta a chi sta dietro (in questo caso Norris) trovare il modo di superare ‘girando attorno’ al leader” ha aggiunto Eddie Jordan.

Nel post gara del Gp d’Austria, Lando Norris non è andato per il sottile nei confronti del rivale-amico olandese: “Ho fatto una bella gara, mi aspettavo una battaglia dura ma corretta, ma non è stato così. E’ una cosa davvero dura da accettare, anche perchè io non ho commesso errori. Ha cambiato traiettoria in frenata tre volte su tre e alla terza mi ha rovinato la gara. Non credo proprio che con il contatto io abbia rovinato la gara a lui. Se le regole non vengono applicate io non posso farci nulla. Io devo fare il mio lavoro e pensare a guidare. Per quanto riguarda il mio rapporto con Max, dipenderà da quello che dirà: se sosterrà di non aver fatto nulla di male perderà il mio rispetto, se invece ammetterà di essere stato stupido e per certi versi scorretto potrei cambiare idea”.

Articoli correlati

P