Lorenzo: ecco come aiuterò Valentino Rossi

Il maiorchino in un'intervista spiega il suo ritorno alla Yamaha.

Jorge Lorenzo in un'intervista a Motogp.com illustra i motivi del suo ritorno alla Yamaha. La casa di Iwata, spiega il maiorchino, si aspetta da lui feedback importanti e precisi sullo sviluppo della nuova M1: "I test sono molto importanti in questi giorni. È fondamentale andare nella giusta direzione. Se si commette un errore qui e si va nella direzione sbagliata con il motore o il telaio, non si ha più il tempo per tornare indietro", sono le frasi riportate da corsedimoto.com.

"Uno dei miei punti di forza come pilota era la mia sensibilità. Era così da bambino. Quando mio padre fece una piccola modifica, sentii immediatamente che c’era qualcosa che non andava", ha spiegato Lorenzo, che sta lavorando nel test team guidato da Silvano Galbusera.

Una dote che potrebbe aiutare molto gli altri piloti Yamaha, a cominciare da Valentino Rossi: "Ho una sensibilità che manca ad altri piloti. Ero persino più sensibile di Valentino Rossi, che è già un pilota molto sensibile. Yamaha può usarla ed evitare errori con la nuova moto".

lorenzo, galbusera

ARTICOLI CORRELATI:

Disaccordo Yamaha-Petronas sul futuro di Valentino Rossi
Disaccordo Yamaha-Petronas sul futuro di Valentino Rossi
MotoGp, il Mondiale può essere cancellato
MotoGp, il Mondiale può essere cancellato
Valentino Rossi: adesso Cadalora si sbilancia
Valentino Rossi: adesso Cadalora si sbilancia
 
Eleonora Boi, il fascino della giornalista
Michela Persico, la modella-giornalista
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara