L'ha sfangata, ma Biaggi rimane in terapia intensiva

"I parametri vitali sono al momento soddisfacenti", recita l'ultimo responso medico sul centauro romano.

Al padre, venerdì, dopo essere caduto in allenamento sulla pista Sagittario a Latina, ha dichiarato "L'abbiamo sfangata anche questa". E' vero, poteva andare peggio nonostante le numerose fratture alle costole rimediate, ma Max Biaggi rimane comunque in prognosi riservata.

I parametri vitali - specificano i medici dell'ospedale San Camillo di Roma dove Biaggi è ricoverato - non sono al momento preoccupanti e anzi il centauro laziale sembra rispondere bene tanto che è già stato sottoposto a una procedura per migliorare l'attività respiratoria.

Ecco il bollettino aggiornato:"I parametri vitali sono al momento soddisfacenti, con un adeguato controllo della sintomatologia dolorosa. Max Biaggi rimane in terapia intensiva, perché il trauma è potenzialmente evolutivo e richiede un adeguato monitoraggio. La prognosi rimane pertanto riservata. Il paziente è stato sottoposto a una procedura per migliorare l'attività respiratoria".

Un momento sfortunato per i centauri, con Luca Marini alle prese con il cedimento della spalla e con i tre morti in un solo giorno al Tourist Trophy.

Max Biaggi

ARTICOLI CORRELATI:

Tragedia sulla pista di motocross: muore giovane pilota
Tragedia sulla pista di motocross: muore giovane pilota
Qatar, tutti i tempi di sabato nella MotoGp
Qatar, tutti i tempi di sabato nella MotoGp
Aron Canet subito a suo agio in Moto2
Aron Canet subito a suo agio in Moto2
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium