Vettel-Hamilton, il caso è chiuso

Il tedesco si è preso la piena responsabilità dello scontro in pista ed è stato perdonato.

3 Luglio 2017

Nel giorno del trentesimo compleanno di Sebastian Vettel, si è chiuso il caso legato a quanto successo nel Gp di Baku.

Il tedesco della Ferrari ha ammesso la piena responsabilità dell'accaduto "presentando sincere scuse alla Fia e all'intera famiglia del Motorsport" e il presidente Jean Todt, preso atto di questo, ha deciso di chiudere il caso.

In gara Vettel era stato sanzionato con uno stop-and-go di 10 secondi per "guida pericolosa" nei confronti del pilota della Mercedes, affiancato e colpito con una ruotata dopo che il tedesco lo aveva involontariamente tamponato. Secondo Seb, il tamponamento era stato colpa di Hamilton, autore di un brake-test. Ma i commissari avevano completamente scagionato Lewis.

Nel comunicato della Fia è anche specificato che Vettel, fino alla fine di quest'anno, non sarà impiegato in attività di reclamizzazione della sicurezza stradale.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesF1, Aston Martin: Sebastian Vettel punta altissimo
F1, Aston Martin: Sebastian Vettel punta altissimo
©Getty ImagesF1, Lewis Hamilton snobba il simulatore e spiega perché
F1, Lewis Hamilton snobba il simulatore e spiega perché
©Getty ImagesDavide Brivio:
Davide Brivio: "Fernando Alonso uno dei più grandi"
 
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle