Vettel fa mea culpa

30 Luglio 2016

Non perde il sorriso e la speranza Seb Vettel al termine dell’ennesima sessione di prove ufficiali deludente per la Ferrari. Il tedesco partirà in terza fila nel Gp di casa ad Hockenheim, ancora alle spalle del compagno di scuderia Kimi Raikkonen, ma soprattutto lontano ben quasi due secondi dalla Mercedes di Rosberg che sfreccerà dalla pole.

Un divario che non sembra lasciare spiragli in vista della gara. Così, nonostante una velocità di punta superiore alle Red Bull appaiate in seconda fila, la prima vittoria stagionale sembra quindi lontanissima, ma Vettel non demorde:

“E' stata una sessione difficile, non sono riuscito a mettere insieme il giro – ha detto Sebastian al termine delle prove – Ieri ho faticato con il bilanciamento, stamattina avevo buone sensazioni ma qualcosa non e' andato per il verso giusto". 

Niente malumori, però, almeno in apparenza. Il tedesco si conferma uomo-squadra, evitando di puntare il dito contro il team, ma al contrario assumendosi qualche responsabilità: “Portare la macchina alla giusta finestra e' compito mio. Domani saremo piu' competitivi ma siamo indietro e non sara' facile superare le Red Bull in un circuito come questo, anche se come passo gara siamo piu' veloci di loro".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©F1, Ferrari: Antonio Giovinazzi c'è rimasto male
F1, Ferrari: Antonio Giovinazzi c'è rimasto male
©Ferrari: arriva una sfida a Lewis Hamilton
Ferrari: arriva una sfida a Lewis Hamilton
©Ferrari: Sebastian Vettel, frecciata amara a Mattia Binotto
Ferrari: Sebastian Vettel, frecciata amara a Mattia Binotto
 
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3