Roma indignata con l’arbitro

Spogliatoio incandescente a fine gara, gli uomini di Di Francesco non ci stanno.

La Roma è addolorata e furibonda per l'eliminazione dalla Champions League, ma lo spogliatoio giallorosso sembra unito intorno a due importanti concetti: il sostegno a Eusebio Di Francesco e la rabbia nei confronti dell'arbitro, decisivo nel finale della partita poi vinta per 3-1 dal Porto.

"Abbiamo fatto una buona gara che alla fine ci lascia l'amaro in bocca – ha osservato Kostas Manolas ai microfoni di 'Sky Sport' -. In diverse occasioni avremmo potuto fare 2-2, poi ci hanno fischiato un rigore contro e non ce ne hanno dato uno netto. Questa è una vergogna, non si può lasciare fuori in questo modo una squadra che ha dato il massimo".

"L'arbitro ci ha detto che l'hanno visto – ha aggiunto il centrale greco -. Ma deve vedere lui, il contatto è netto. E non capisco perché solo a noi capitino situazioni del genere. Anche l'anno scorso con il Liverpool ci hanno negato due rigori e poi si sono scusati. Adesso che c'è il Var devono andare a rivederli, questi episodi".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesJuventus-Porto, questa volta CR7 non è solo
Juventus-Porto, questa volta CR7 non è solo
©Getty ImagesPsg-Basaksehir, l'arbitro Coltescu è stato punito
Psg-Basaksehir, l'arbitro Coltescu è stato punito
©Getty ImagesPirlo cerca la chiave per eliminare il Porto
Pirlo cerca la chiave per eliminare il Porto
 
Serie A: le foto di Inter-Atalanta 1-0
Quiz: quante ne sai sul Cagliari?
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3