Squinzi, braccio di ferro con Berlusconi

Giorgio Squinzi non ha intenzione di mollare i suoi gioielli senza lottare.
 
Il patron del Sassuolo ha parlato ai microfoni di Radio 1: "Cosa farei se Berlusconi mi chiedesse Di Francesco? Io sono milanista, ma non nascondo che Di Francesco sia molto importante per il nostro progetto, quindi mi batterei come se me lo chiedesse qualunque altro presidente di Serie A pur di farlo rimanere con noi".
 
"Spero che Berardi possa restare un altro anno con noi anche se non vogliamo mettere freni alla sua crescita. Credo che a Sassuolo abbia trovato l'ambiente giusto, lui se ne rende conto. Il giocatore è tutto nostro, c'è un'opzione per la Juventus ma io spero di poterlo ancora trattenere".
 
Sulle ambizioni del Sassuolo: "L'attuale settimo posto lo considero una posizione di passaggio. Punterei a stare stabilmente tra i primi cinque. Arrivare all'Europa League è difficile, ma il fatto di essere a 4 punti dal Milan mi conferma da tifoso rossonero che in questo momento loro non sono al massimo".

Articoli correlati