Marotta: "Kean? Siamo come il Barça"

Moise Bioty Kean, attaccante italiano classe 2000 in forza agli allievi della Juventus, è diventato quest’anno un obiettivo di molte società attratte dalle prospettive e dal talento espresso dal ragazzo.

Essendo ancora un sedicenne e non avendo un contratto con la società bianconera, in estate potrebbe partire ed accasarsi alla miglior offerente. Il tutto gestito dall’agente del giocatore: Mino Raiola. Tuttavia la Vecchia Signora è decisa a trattenere il giovane bomber a Torino senza esser costretta a pagare una commissione a qualche procuratore.

Il ds juventino Beppe Marotta si è espresso sulla questione, come riporta la Gazzetta Dello Sport: "L’avvocato Vittorio Rigo si è presentato dai dirigenti del settore giovanile della nostra società chiedendo una cifra spropositata. La Juventus, come il Barcellona, non intende pagare alcun procuratore per i ragazzi di 16 anni , così come è stato indicato dalla Fifa e sebbene non sia stato recepito dal regolamento della Federcalcio. Questa è una cosa che la Juventus non può accettare, è una vergogna".

ARTICOLI CORRELATI:

Torino, nuova offerta per arrivare a Joao Pedro
Torino, nuova offerta per arrivare a Joao Pedro
Dalle parole ai fatti: pronto il contratto di Mertens
Dalle parole ai fatti: pronto il contratto di Mertens
Lampard avvicina Emerson alla Juventus
Lampard avvicina Emerson alla Juventus
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena