Simone Inzaghi consola Lazio e fratello

Il tecnico dei biancocelesti frustrato dopo la sconfitta contro la Juventus ha parlato anche del tracollo di Filippo in Bologna-Frosinone.

La Lazio passa dal sogno all'incubo, cedendo in casa contro la Juventus all'ultimo minuto dopo aver dominato a lungo e dopo essere andata in vantaggio, seppur su autorete

Simone Inzaghi commenta incredulo e amareggiato il ko che costa punti preziosi nella corsa al quarto posto:

“Quest'anno non ricordo di avere visto la Juventus così in difficoltà - ha detto il tecnico biancoceleste a 'Sky Sport' - I ragazzi non meritavano la sconfitta, ma se giocheremo così sempre lotteremo fino alla fine e daremo soddisfazioni a questi fantastici tifosi. Ho abbracciato ad uno ad uno i miei ragazzi, lo meritavano per la grandissima partita che hanno fatto. L'unica pecca è stata non aver fatto il 2-0 e con la Juventus questo lo paghi,. In alcuni momenti per forza di cose la Juventus ci ha fatti abbassare un po' ma senza essere pericolosa".

Si completa quindi così la domenica nerissima della famiglia Inzaghi, dopo il tracollo di Filippo, sconfitto 4-0 in casa con il suo Bologna dal Frosinone. Simone accarezza Super Pippo: “L’ho sentito dopo la partita, ovviamente non è contento, ma sono sicuro che si riprenderà come allenatore e come persona, perché è un grande uomo e un grande fratello”.
 

Inzaghi

ARTICOLI CORRELATI:

Il Crotone non lascia scampo al Pescara
Il Crotone non lascia scampo al Pescara
Il Cagliari rientra alla base
Il Cagliari rientra alla base
Coronavirus, rimandata Pro Vercelli-Novara
Coronavirus, rimandata Pro Vercelli-Novara
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium