Schweinsteiger dice addio alla nazionale

29 Luglio 2016

Dopo 120 partite e 24 gol, si chiude l’esperienza di Bastian Schweinsteiger nella nazionale tedesca.

Il successore di Lahm, dopo averci riflettuto a lungo e dopo essersi accontentato di parecchia panchina a Euro 2016, ha scritto un messaggio sul proprio sito e sul suo profilo Twitter per comunicare la sua decisione.

Vincitore del Mondiale del 2014, il centrocampista classe 1984 – che sembra sul piede di partenza anche al Manchester United, visto che non rientra nei piani di José Mourinho – ha spiegato:  "Ringrazio i tifosi, la Federazione, gli allenatori e la nazionale tedesca. In 120 partite ho vissuto dei momenti incredibilmente belli e di successo. Con il titolo iridato del 2014 sono riuscito a ottenere qualcosa di storicamente ed emotivamente irripetibile nella mia carriera. E' cosa giusta quindi fermarmi e augurare alla squadra il meglio in vista della qualificazione ai Mondiali del 2018".

In carriera Schweinsteiger ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili: vanta 1 presenza con l'Under 16, 11 con l'Under 18, 7 con l'Under 19 e 8 con l'Under 21.

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Francia, Karim Benzema rivede la nazionale
Francia, Karim Benzema rivede la nazionale
©Federico Buffa dedica a Pelé il suo racconto di Natale
Federico Buffa dedica a Pelé il suo racconto di Natale
©Gerard Houllier è morto
Gerard Houllier è morto
 
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto