Montella: "Europa? Abituiamoci all'infrasettimanale"

Il tecnico rossonero: "Milan-Roma è la partita più importante, alzare la voce è necessario".

5 Maggio 2017

Il cammino verso l’Europa, per il Milan, passa dalla doppia complicata sfida a Roma e Atalanta. A partire dai giallorossi, ex squadra di Vincenzo Montella.

L’ex 'Aeroplanino' ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del big match di giornata: "Milan-Roma e Atalanta-Milan sono due partite più semplici da preparare per i calciatori, più stimolanti. Abbiamo bisogno di fare più punti dell'andata rispetto a queste due partite. Contro la Roma sarà la tappa più dura, anche se forse la tappa dura un po' di più di una giornata visto che abbiamo uno scontro diretto con l'Atalanta nel prossimo turno. Alzare la voce talvolta è necessario, dipende dalle situazioni. Sono ragazzi seri che si impegnano, da parte mia pubblicamente avranno sempre il mio sostegno".

Per quanto riguarda la rincorsa e l’eventuale approdo in Europa League, Montella ha invitato ad abituarsi al turno infrasettimanale: "E' un'abitudine che va conquistata e allenata. Ci teniamo tantissimo, ha detto bene il nostro ad. Il livello delle prime partite dell'Europa League per mia esperienza è un po' sotto al livello della serie A, mentre nella seconda parte si avvicina al livello tecnico-tattico della Champions League. Sarebbe allenante per entrambe le competizioni. Ce la giochiamo fino in fondo".

E intanto Milan e Roma battagliano anche sul mercato...

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesFiorentina, colpaccio per la salvezza a Verona
Fiorentina, colpaccio per la salvezza a Verona
©Getty ImagesLa lunga notte della Superlega
La lunga notte della Superlega
©Getty ImagesAndrea Pirlo stravolge la coppia d'attacco
Andrea Pirlo stravolge la coppia d'attacco
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala