Mertens: "Senza Sarri non saremmo in alto"

"Il mister fa diventare forti giocatori normali" ha detto l'attaccante belga intervistato da Canale 21.

Il Napoli non vince da tre partite ufficiali tra campionato e Champions League, competizione alla quale ha già detto addio dopo la sconfitta contro il Feyenoord e la contemporanea vittoria dello Shakhtar Donetsk sul Manchester City, e proverà a spezzare la serie negativa nei prossimi impegni contro Torino in campionato e in Coppa Italia.

Intervistato da 'Canale 21', Dries Mertens ha analizzato all’insegna dell’ottimismo il momento della squadra: “Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine. È un momento difficile, ma è qui che si vede la forza di un gruppo: bisogna allenarsi duro e non mollare”. 

Prima di divagare descrivendo la propria vita in città, Mertens si spende in un’accorata difesa di Maurizio Sarri: “Secondo me senza Sarri non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali”.

“Mi piace vivere a Napoli, è molto diverso dal Belgio. Quando sono arrivato qui mi hanno sempre trattato bene, la gente mi ha aiutato a trovare casa e soprattutto a sentirmi a casa. Dispiace per l’uscita dell’Italia dai Mondiali, purtroppo ha trovato la Spagna sul suo cammino e non è riuscita a superarla. Il calcio in Belgio è cresciuto tanto perché ci sono grandissimi talenti”.

ARTICOLI CORRELATI:

Osti:
Osti: "Ci saranno sorprese"
Il Borussia Dortmund ne fa 6 al Paderborn
Il Borussia Dortmund ne fa 6 al Paderborn
Ibrahimovic segue l'allenamento dell'Hammarby
Ibrahimovic segue l'allenamento dell'Hammarby
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena