Mancini: “Vietato pensare alla Roma”

La vittoria in campionato contro il Palermo ha rilanciato le ambizioni di terzo posto dell'Inter di Roberto Mancini. I nerazzurri si trovano a -5 dalla Roma ad una giornata dallo scontro diretto dell'Olimpico.
 
Il prossimo avversario della 'Beneamata' si chiama però Bologna ed il tecnico jesino non ammette distrazioni: "Domani ci sarà da stare attenti, Inter-Bologna sarà una partita difficile. Non possiamo pensare già alla Roma. Donadoni ha fatto un grande lavoro ed è un bravo allenatore", le sue parole in conferenza stsampa. 
 
Anche se non dovesse riuscire ad acciuffare il terzo posto, Mancini non ha intenzione di cambiare aria: "Ho sempre stimoli perché mi piace fare questo lavoro. Amo il mio mestiere, qui ci sono sempre gli stimoli. Tornare al Bologna? Vedremo quello che accadrà in futuro. Nonostante qualcuno dica che sia bollito ho ancora tanti anni davanti".
 
Una chiosa finale sul modulo della sua Inter: "Si possono avere mille moduli, ma bisogna occupare bene il campo. Si vince con tanti assetti tattici, la Juventus vince con il 3-5-2 da anni. I giocatori sono 11, il pallone è uno e il campo sempre lo stesso, non contano i numeri dei moduli ma l'atteggiamento della squadra", ha poi concluso Mancini. 

Articoli correlati