Lotito: “Non toglieteci punti per 15 scemi”

Le parole del presidente della Lazio: "Non mi aspetto sanzioni"

25 Ottobre 2017

"Togliere punti alle squadre i cui tifosi si rendono protagonisti di atti razzisti? No, diventeremmo ostaggio di questa gente che va allo stadio solo per fare caos, per fare scontri. Dobbiamo distinguere i tifosi delinquenti dagli altri. Bisogna reprimere in modo forte e sanzionare pesantemente gli autori". 

Sono le parole del presidente della Lazio, Claudio Lotito, a 'Circo Massimo' su Radio Capital. "Che sanzioni mi aspetto per il club? Io non mi aspetto nulla perché la società non ha fatto nulla, anzi, è la prima società che ha messo in campo misure per lottare contro il razzismo", spiega ancora il presidente biancoceleste, secondo il quale "è il comportamento di 15 scemi che non sanno cosa hanno fatto. Sono ragazzini di 13 anni".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Bonaventura e Vlahovic riaccendono la Fiorentina
Bonaventura e Vlahovic riaccendono la Fiorentina
©Il Milan non ci sta, tifosi in fermento dopo il ko
Il Milan non ci sta, tifosi in fermento dopo il ko
©La rabbia di Antonio Conte fa il giro del web
La rabbia di Antonio Conte fa il giro del web
 
Milan-Atalanta 0-3, le pagelle
Udinese-Inter 0-0, le pagelle
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0