Inter sola in vetta grazie a Correa

L'ultimo arrivato con una doppietta da subentrato nel finale ribalta il Verona, sconfitto 3-1.

27 Agosto 2021

Verona-Inter 1-3

Entra il neoacquisto Correa, realizza una doppietta e l’Inter di Inzaghi espugna il Bentegodi, battendo l’Hellas Verona per 3 a 1 davanti a 11.214 spettatori. Ma badate bene: l’ex laziale era subentrato a Lautaro Martinez che, ad inizio ripresa, aveva pareggiato la rete del gialloblù Ilic siglata nel primo tempo. La gara si può riassumere anche così: da una parte una squadra che ha campioni in campo e campioni in panchina, dall’altra un indomito e generoso Verona di Di Francesco che, alla lunga, nulla ha potuto contro la corazzata di Inzaghi. Classifica: Inter capolista con 6 punti, Verona inchiodato a 0.

Primo tempo. Inizio di marca interista ma occorre il 12’ per osservare la prima occasione: Montipò si presenta ai tifosi gialloblù, deviazione in angolo su botta ravvicinata di Lautaro Martinez. Al 15’ il Verona sorprende i nerazzurri: indecisione difensiva (15’) sulla trequarti, la palla perviene ad Ilic che si ritrova davanti ad Handanovic, delizioso tocco dal limite a scavalcare l’estremo sloveno, Hellas-Inter 1-0. Bentegodi in visibilio. Gialloblù galvanizzati, i ragazzi di Simone Inzaghi ci mettono diversi minuti per riannodare i fili di una gara che sembrava in dolce discesa. 24’: gran stacco di Barella appena sopra l’incrocio. Scorre il cronometro, la gara scorre sul filo dell’equilibrio allo scoccare della mezzora. Inter ci prova ma non riesce a crearsi un buco nella ragnatela scaligera anche perché Dzeko rifinisce più che fare il mestiere che gli verrebbe meglio: il centravanti. Lo prova a fare, sull’altro fronte, Zaccagni: incursione nel corridoio centrale ma è troppo generoso, servendo Barak, a sua volta all’indietro per baby Cancellieri che calcia sopra la traversa. Un minuto di recupero, tutti negli spogliatoi.

Secondo tempo. Inizio di ripresa ed Inter in rete dopo appena due minuti. Lautaro Martinez , sfruttando una rimessa laterale di Perisic, beffa la retroguardia scaligera e, di testa, realizza il pareggio, scatenando le migliaia di tifosi nerazzurri: Hellas-Inter 1-1. Reazione gialloblù immediata: due angoli, nulla di fatto. Di Francesco inserisce Casali per Ceccherini, quindi Lasagna per Cancellieri nel Verona. Martinez sfiora il raddoppio, buon per il Verona che la sua battuta a rete, sottomisura e centrale, esca clamorosamente di un niente. Tocca ad Inzaghi: dentro Vidal e l’ex Di Marco. Montipò salva i suoi su un diagonale di Bastoni. Inter, ora, la vuole chiudere: il Verona non riesce più a contrastare efficacemente sulla linea mediana. Altri cambi: il neoacquisto Correa subentra a Lautaro Martinez, nel Verona ecco il neoacquisto Sutalo, Tameze e Dawidowicz. Le sostituzioni premiano i nerazzurri col neoacquisto Correa (39): gran stacco da centroarea su centro di Darmian, Montipò battuto: Verona-Inter 1-2. Non finisce qui. Nei quattro minuti di recupero l’ex laziale cala il tris con un tiro dal limite. Triplice fischio: Hellas-Inter 1-3.

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesSerie A, la Fiorentina continua a vincere
Serie A, la Fiorentina continua a vincere
©Getty ImagesMaurizio Sarri spiega perché con il Cagliari sarà dura
Maurizio Sarri spiega perché con il Cagliari sarà dura
©Getty ImagesTudor teme Mourinho e non dimentica... Totti
Tudor teme Mourinho e non dimentica... Totti
©Getty ImagesStefano Pioli a Torino senza Ibrahimovic e Giroud
Stefano Pioli a Torino senza Ibrahimovic e Giroud
©Getty ImagesJuventus, i dubbi di Max Allegri
Juventus, i dubbi di Max Allegri
©Getty ImagesSerie A, il nuovo obiettivo di Valentina Vezzali
Serie A, il nuovo obiettivo di Valentina Vezzali
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?