Il Parma boccia il vice di Apolloni

27 Maggio 2016

L’ultimo giorno di allenamenti di una stagione assomiglia spesso all’ultimo giorno di scuola, ovviamente se il campionato è terminato nel migliore dei modi, come successo al Parma. Clima spensierato, tanti sorrisi, l’agognato traguardo delle vacanze finalmente a un passo e abbracci in serie con arrivederci a metà luglio. A meno che qualche “scolaro” non cambi classe…

Proprio questo è ciò che è successo in casa crociata, dove all’indomani dei prolungamenti di Apolloni, Minotti e Galassi, oltre che di quello, scontato, di capitan Lucarelli, si sono registrati due inattesi e dolorosi (soprattutto per il mister) addii.

Quelli di Cristian Freghieri e di Bruno Redolfi, rispettivamente preparatore atletico e vice-allenatore nella stagione che ha trionfalmente riportato la squadra tra i professionisti. La notizia era, se non nell’aria, quantomeno immaginabile nel momento stesso in cui la società aveva annunciato il rinnovo biennale del solo Apolloni. Da che calcio è calcio, in particolare quello moderno, dove un tecnico è accompagnato in ogni avventura da almeno 4-5 assistenti, una firma… tira l’altra.

Questa volta non è successo e la comunicazione è arrivata a Redolfi (Freghieri era assente) proprio nell’ultimo giorno di allenamenti. Una delusione per gli interessati e per Apolloni, che perde due fidati collaboratori che l’avevano seguito in tutte le esperienze lavorative, da Modena a Nova Gorica. Confermati invece il preparatore dei portieri Ermes Fulgoni e il collaboratore tecnico Hiroshi Komatsukazi.

Le prossime settimane vedranno quindi, oltre alle prime mosse di mercato, anche l’inserimento di due nuovi componenti dello staff. E se la mancata conferma di Freghieri si può provare a spiegare con il calo atletico subito dalla squadra nell’ultima parte della stagione, più difficile è comprendere la bocciatura di Freghieri. A meno che non si punti ad affiancare al mister una vecchia gloria crociata…

©

NOTIZIE EURO2020:

©Per noi Simon Kjaer merita il Pallone d'oro
Per noi Simon Kjaer merita il Pallone d'oro
©Euro2020: importante aggiornamento su Christian Eriksen da Marotta
Euro2020: importante aggiornamento su Christian Eriksen da Marotta
©Euro2020: da Barella toccante omaggio social a Kjaer
Euro2020: da Barella toccante omaggio social a Kjaer
©Euro2020: Lukaku racconta la difficoltà a scendere in campo
Euro2020: Lukaku racconta la difficoltà a scendere in campo
©Euro2020: Lukaku mattatore, 3-0 Belgio nel nome di Eriksen
Euro2020: Lukaku mattatore, 3-0 Belgio nel nome di Eriksen
©Euro2020: Christian Eriksen salvo, l'intervento decisivo di Kjaer
Euro2020: Christian Eriksen salvo, l'intervento decisivo di Kjaer
 
Euro2020, Galles-Svizzera 1-1: le foto
Turchia-Italia 0-3, le pagelle
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto