Il Parma aspetta Sansone e pensa alla difesa

10 Luglio 2016

Il Parma si rimetterà in moto lunedì mattina, dopo oltre un mese di vacanza, per avviare l'operazione Lega-Pro. Chi però non ha avuto tempo per riposarsi sono i dirigenti. Il duo Minotti-Galassi è infatti alle prese con altre trattative dopo l’infornata di ufficializzazioni, ben 4, arrivate nella prima settimana di luglio.

Come anticipato, sono ore decisive per il futuro di Gianluca Sansone. L’attaccante della Sampdoria deve scegliere tra la proposta del Parma e quella dell’Avellino: venerdì è avvenuto l’incontro con i dirigenti crociati, sabato quello con i rappresentanti del club irpino, che rischia però una nuova beffa dopo quella per Falco, finito al Benevento.

Nonostante la categoria inferiore il Parma è infatti una soluzione che tenta Sansone, che tuttavia punterebbe a strappare un contratto di 3 anni contro il biennale proposto dagli emiliani. Con l’ex barese l’attacco di Apolloni avrebbe una freccia in più di prima qualità, ma non l’ultima, in vista del probabile addio di Guazzo.

Parallelamente, si lavora per Davide Moro, il centrocampista classe ’82 che può lasciare la Salernitana e completare il centrocampo crociato. Se entrambi gli affari andranno in porto, considerando imminente l’arrivo di Garufo, bisognerà poi attendere qualche operazione in uscita, visto che sarebbe stato raggiunto il limite di 16 over tesserabili.

E considerando che Longobardi resterà per almeno la prima parte del ritiro, e che per lo stesso Guazzo non abbondano le offerte, rimarrebbero quindi in standby le altre trattative over per la difesa, che sembra al momento il reparto più scoperto viste le partenze di Cacioli e Agrifogli e l’arrivo del solo Coly.

Per la fascia sinistra è spuintata l’idea di Leonardo Nunzella, ex compagno di Garufo al Catania, svincolatosi dal Lanciano che non si iscriverà al campionato di Lega Pro, ma proprio questo status contrattuale permetterà al Parma di approfondire la pista con calma.

Quanto ai centrali, raggiunto dalla redazione di Sportal.it, l’entourage di Alberto Masi ha raffreddato la pista-Parma: il difensore della Ternana è stato solo sondato, ma non c’è ancora alcuna trattativa e la volontà del giocatore è quella di capire se potrà ancora essere utile al club rossoverde, dove peraltro è approdato come direttore sportivo l’ex Parma Fabrizio Larini, scenario che potrebbe facilitare un’eventuale trattativa.
 

©

ULTIME NOTIZIE:

©Simone Inzaghi si lamenta:
Simone Inzaghi si lamenta: "Per l'arbitro era tutto a posto"
©Ronald Koeman rischia grosso a fine gara: insulti e auto presa a pugni
Ronald Koeman rischia grosso a fine gara: insulti e auto presa a pugni
©Senza Donnarumma e Mauro Icardi PSG a secco a Marsiglia
Senza Donnarumma e Mauro Icardi PSG a secco a Marsiglia
©La Juventus si salva in extremis con l'Inter
La Juventus si salva in extremis con l'Inter
©B: rallenta il Pisa, cade il Parma, pari al 'Mazza'
B: rallenta il Pisa, cade il Parma, pari al 'Mazza'
©Roma, José Mourinho ne fa fuori cinque e svela la verità
Roma, José Mourinho ne fa fuori cinque e svela la verità
 
Inter-Juventus 1-1, le pagelle
Cristiano Ronaldo, brutto gesto e rissa sfiorata: le foto
Napoli - Legia Varsavia 3-0: le pagelle
Lazio-Marsiglia 0-0, le pagelle
Quanto ne sai sulla Serie A degli anni '90? Rispondi al quiz
Zenit-Juventus 0-1, le pagelle
Brutto infortunio per Romelu Lukaku: le foto
Inter-Sheriff 3-1, le pagelle