Il Palermo è vivo: 4-1 al Frosinone

12 Dicembre 2015

Nel secondo anticipo della 16esima giornata di Serie A il Palermo ospita al Barbera il Frosinone reduce dalla pesante sconfitta interna col Chievo. Ballardini dopo un punto in 3 partite deve vincere per salvare la panchina e si affida in attacco a Trajkovski preferendolo a Gilardino. Per Stellone solito 4-4-2 con davanti Ciofani e Dionisi.

La sfida inizia con un palo di Djurdjevic dopo pochi secondi, poi su punizione dalla sinistra di Hiljemark, Goldaniga controlla in area piccola e infila Leali: 1-0 al 5'. Diakité fallisce il pari da distanza ravvicinata e all'11' Hiljemark colpisce il secondo palo rosanero. Basta attendere pochi minuti: al 17' il Palermo raddoppia con Franco Vazquez, che si inserisce centralmente, riceve palla da Chochev e gonfia la rete. Lo stesso italo-argentino sfiora la traversa qualche giro di lancetta più tardi. Gli isolani abbassano la guardia e il Frosinone accorcia: è il 24', Dionisi calcia da lontano, Sorrentino respinge male sui piedi di Sammarco che controlla, prende la mira e deposita alle spalle del suo ex compagno al Chievo. Il Palermo accusa il gol ospite e arretra ma il Frosinone dopo un primo tempo dispendioso per poco non rischia di capitolare ancora per colpa di Vazquez che si prende gioco di Pavlovic e scarica un gran destro dal limite, palla di poco alta. Si conclude sul 2-1 un primo tempo divertente e ricco di azioni da gol.

Ad inizio ripresa Ballardini manda in campo Gilardino al posto di Djurdjevic ma è il Frosinone a farsi pericoloso dalle parti di Sorrentino prima con Soddimo e poi con Ciofani che non riesce a centrare la porta dopo un cross al bacio di Pavlovic. La gara è equilibrata ma al 60esimo ci pensa Trajkovski a far esplodere il Barbera: il macedone riceve dalla sinistra, si accentra e con un meraviglioso tiro a giro batte l’incolpevole Leali. Stellone, per evitare l’ennesima sconfitta esterna, si gioca la carta Paganini al posto di un deludente Tonev ma a sfiorare il quarto gol sono i rosanero con Vazquez e Gilardino che da buona posizione non centrano la porta.

Al 72esimo Dionisi ha la grande occasione per riaprire la gara con un preciso diagonale ma la sfera esce di un soffio. Dodici minuti più tardi Vazquez si mangia letteralmente il quarto gol dopo una uscita errata di Leali ma all’86simo Gilardino blinda il punteggio sul 4-1. L’ex Milan approfitta di una corta respinta del portiere ospite su incornata di Chochev e deposita la palla in rete. Dopo 3 minuti di recupero il Palermo può brindare per la vittoria e i 18 punti in classifica a +4 proprio dai ciociari che rimangono terz’ultimi ma in piena corsa salvezza.    

©

ULTIME NOTIZIE:

©L'Atalanta incerottata blocca la Lazio: 0-0 all'Olimpico
L'Atalanta incerottata blocca la Lazio: 0-0 all'Olimpico
©Cagliari e Covid, buone notizie: Walter Mazzarri ne recupera quattro
Cagliari e Covid, buone notizie: Walter Mazzarri ne recupera quattro
©Mario Balotelli e il ritorno in Nazionale: Roberto Mancini ha deciso
Mario Balotelli e il ritorno in Nazionale: Roberto Mancini ha deciso
©Edin Dzeko manda in fuga l'Inter al 90'
Edin Dzeko manda in fuga l'Inter al 90'
©Blessin:
Blessin: "Genoa, questa è la direzione giusta"
©Benevento ko, pari per Pisa e Brescia
Benevento ko, pari per Pisa e Brescia
 
Inter-Venezia 2-1, le pagelle
La spropositata bellezza della calciatrice Sandra Panos. Le foto
Lazio-Udinese 1-0, le pagelle
La smisurata bellezza della calciatrice Sara Dabritz. Le foto
Marco Serra: chi è l'arbitro più discusso del momento. Le foto
Bologna-Napoli 0-2, le pagelle
Milan-Spezia 1-2, le pagelle
Atalanta-Inter 0-0: le pagelle