Spagna, Luis De la Fuente taglia corto su Italia e Croazia e non sottovaluta l’Albania

Spagna, Luis De la Fuente parla chiaro sulle avversarie del gruppo B di Euro 2024

Nel corso di un intervento ai microfoni della “Gazzetta dello Sport”, a pochi giorni dall’inizio di Euro 2024 il Ct della Spagna Luis De la Fuente, tra i vari temi trattati, si è espresso senza mezzi termini sulle avversarie delle furie rosse nel Girone B del torneo continentale, ovvero Italia, Croazia e Albania.

“Il nostro girone è il più duro di tutti, ma non importa, poichè per vincere bisogna battere i migliori e siamo qui per questo. Con Croazia e Italia abbiamo giocato all’ultimo Europeo e in Nations League l’estate scorsa. La squadra di Dalic ha cambiato meno rispetto a noi e gli azzurri, a cominciare dal ct. Gli anni passano per i giocatori chiave, ma loro rimangono lo stesso una squadra con un sentmento e una coesione insuperabile. E’ impressionante come un Paese così piccolo possa produrre tanti calciatori di grande livello” ha esordito il Ct della Spagna.

“Non bisogna sottovalutare neanche l’Albania, magari sconosciuta al grande pubblico ma con tanti elementi validi e un allenatore che ha saputo dare alla squadra uno stile dinamico e aggressivo. Giocano bene e sono in grado di fare male a chiunque si distrarrà contro di loro” ha aggiunto il tecnico delle Furie Rosse.

“Mi sembra l’edizione con il livello tecnico più alto della storia. Non è rimasto nessuno, mi aspetto un torneo apertissimo, senza un favorito chiaro e con 8-10 squadre in grado di vincere, tra le solite grandi e le rivelazioni. Può essere un Europeo storico per il calcio, di quelli che segnano un’epoca” ha concluso Luis De la Fuente.

Articoli correlati

P