Coronavirus, Godin spiega la propria situazione

Il difensore uruguaiano dell'Inter completerà la quarantena in patria: "Sono partito con l'autorizzazione del club".

Diego Godin è uno dei sei giocatori dell’Inter che ha avuto l’autorizzazione dal club di lasciare l’Italia per riunirsi con le proprie famiglie durante la pausa forzata della Serie A a causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus.

Il difensore uruguaiano si è dovuto sottoporre alla quarantena dopo la positività al Covid-19 di Daniele Rugani, avversario nella partita contro la Juventus dell’8 marzo, l’ultima prima dell’interruzione del campionato.

Godin ha chiarito la propria posizione attraverso un video pubblicato su Instagram dall’Uruguay: “Ho superato la quarantena preventiva in Italia, con l'autorizzazione del club, del medico del club e delle autorità sanitarie. Hanno permesso agli stranieri di raggiungere il loro Paesi e le loro abitazioni. Ho deciso di venire in Uruguay, ovviamente senza risultare positivo al Covid-19''. 

Poi un appello: "Ora mi tocca fare la quarantena preventiva in casa, qui in Uruguay, essendo responsabile e cosciente della situazione. Raccomando a tutti di restare in casa chi deve fare la quarantena la porti a termine, è l'unica cosa per lottare contro questa pandemia. Restate in casa, da questa situazione ne usciamo tutti insieme''. 
 

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus, l'Inter richiama gli stranieri
Coronavirus, l'Inter richiama gli stranieri
Del Bosque su Neymar:
Del Bosque su Neymar: "Non è un buon esempio"
Juventus, parte anche Rabiot: è in Francia
Juventus, parte anche Rabiot: è in Francia
 
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan