Corini spiega cosa teme del Lecce

L'allenatore del Brescia lancia la sfida ai salentini dopo la vittoria contro la Spal.

Alla vigilia dell'incontro fra Brescia e Lecce allo stadio 'Rigamonti', il tecnico delle rondinelle Eugenio Corini ha parlato dell'avversario di giornata, una delle avversarie dirette nella lotta per non retrocedere: "Partita della vita? Per me sono tutte partite della vita - ha dichiarato in conferenza stampa - però preferisco non sovraccaricarla di significati. Quello che spero di rivedere è la squadra lucida vista a Ferrara, dove magari ci è mancato qualcosa a livello di finalizzazione".

L'allenatore del Brescia ha poi confidato il suo timore principale per quanto riguarda la sfida di sabato pomeriggio: "Sono una squadra qualitativa in ripartenza, sono bravi in transizione e sfruttano molto bene le palle inattive. Faccio i complimenti a Liverani per come fa giocare la sua squadra. In trasferta sono pericolosi, perché provano sempre a giocare. Ora però tocca noi cambiare marcia, e dobbiamo farlo a casa nostra".

Su Mario Balotelli, match winner della partita contro la Spal, Corini ha poi aggiunto: "Sono molto contento della partita che ha fatto a Ferrara e il gol non è stato un caso, ma il frutto di un atteggiamento positivo".

corini

ARTICOLI CORRELATI:

Fiorentina, buone notizie da Ribery
Fiorentina, buone notizie da Ribery
Bologna, l'emergenza infortuni è alle spalle
Bologna, l'emergenza infortuni è alle spalle
Godin si concentra sul Ludogorets
Godin si concentra sul Ludogorets
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium