Caso Totti, Capello se ne lava le mani

18 Aprile 2016

Tra capitano e allenatore non mettere il dito. Soprattutto se si è già passati per una piazza bollente come quella di Roma. A Berlino per la cerimonia dei Laureus World Sports Awards, Fabio Capello è stato interrogato sul caso del giorno, in casa giallorossa, ma forse di tutto il calcio italiano, la nuova polemica tra Francesco Totti e Luciano Spalletti.
 
Il tecnico friulano, campione d’Italia nel 2001 con la Roma, ha però alzato il muro: "Se mi aspettavo così il finale di carriera di Totti? Bisogna chiederlo a lui, non ci metto naso. Sono arrivato qui direttamente da Shanghai, non so cosa sia successo e non voglio sbilanciarmi".
 
Capello ha accettato di parlare solo della flessione nel rendimento della squadra, dopo la lunga serie di vittorie seguita all’avvento di Spalletti al posto di Garcia: “La Roma ha provato un grande recupero, ma si è fermata anche lei, con due pareggi di fila. E' questo il motivo per cui la continuità della Juventus fa la differenza".
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Andrea Pirlo accende Juventus-Inter
Andrea Pirlo accende Juventus-Inter
©Commisso minaccia di vendere la Fiorentina
Commisso minaccia di vendere la Fiorentina
©Il Parma scende in campo contro le discriminazioni
Il Parma scende in campo contro le discriminazioni
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto